Istruzione e lavoro / Università

Commenta Stampa

Progetto formativo-culturale per comunicatori sociali “Giorgio Bonelli”


Progetto formativo-culturale per comunicatori sociali “Giorgio Bonelli”
02/02/2009, 11:02

IL FORUM DEL TERZO SETTORE
con
la Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università Sapienza di Roma,
il contributo di Arca-Enel
il sostegno di Agenda del Giornalista, ASR - Associazione Stampa Romana, FNSI - Federazione Nazionale Stampa Italiana, Inpgi - Istituto Nazionale Previdenza Giornalisti Italiani, UCSI - Unione Stampa Cattolica Italiana, Usigrai e
 il supporto operativo di Enaip - Ente Nazionale Acli Istruzione Professionale

dà il via alla quarta edizione del "Progetto Bonelli”.
 
Premessa
La comunicazione sociale e l’editoria del Terzo settore rappresentano realtà di interesse crescente.
Contemporaneamente nei media si sta facendo strada una maggiore sensibilità verso i temi e le problematiche sociali. Sono nuove frontiere nelle quali tanti giovani si stanno sperimentando.

Pensando a queste nuove sfide il Forum Permanente del Terzo Settore, parte sociale riconosciuta cui aderiscono le principali realtà del mondo del Volontariato, dell’Associazionismo, della Cooperazione Sociale, della Solidarietà Internazionale, della Finanza Etica e del Commercio Equo e Solidale, si è fatto promotore di un progetto dedicato alla formazione dei giovani che vogliono intraprendere la professione di “comunicatori sociali”.

Il Progetto è intitolato a Giorgio Bonelli, per 40 anni capo ufficio stampa delle Acli, decano del giornalismo associativo, membro della Giunta esecutiva dell’Associazione Stampa Romana e tra i promotori della riforma dell’accesso alla professione giornalistica, scomparso nel dicembre 2003.

Con questo Progetto formativo, il Forum Permanente del Terzo Settore intende valorizzare il patrimonio culturale e professionale di cui Giorgio Bonelli era portatore.
 
Obiettivi e ambiti di attività
Il progetto è finalizzato a favorire concrete occasioni formative a persone fortemente motivate ad una formazione specifica nel settore non profit e all’apprendimento di tecniche e di metodologie di lavoro nell’ambito della Comunicazione e Informazione del Terzo Settore. Gli ambiti di attività interessati sono:
  1. Uffici stampa  e strutture di comunicazione ed editoria di organizzazioni aderenti al Forum del Terzo Settore o coinvolte nel progetto;
2.             Redazioni di testate di informazione sociale di organizzazioni aderenti al Forum del Terzo Settore o coinvolte nel progetto.

Destinatari
La IV edizione del Progetto “Giorgio Bonelli” prevede tre profili:

A.   2 stage di “aggiornamento sociale” per giornalisti pubblicisti o professionisti

B.   8 stage formativi per giovani neo laureati (laurea di base, magistrale o vecchio ordinamento) di cui:
  • tre aperti a tutti i laureati;
  • cinque riservati ai laureati associati Arca-Enel;

C. 10 stage per studenti iscritti al corso di laurea magistrale che daranno diritto a crediti formativi, di cui:
cinque aperti unicamente agli studenti iscritti alle Facoltà e Corsi di Laurea di Scienze della Comunicazione dell’Università “Sapienza” di Roma, e delle Università degli studi di Bologna, Padova, Pisa e Sassari, del corso di Laurea in Comunicazione per le Istituzioni e le Imprese presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Torino e dei Corsi di Laureain Comunicazione pubblica e d'impresa e in Comunicazione politica e sociale dell’Università di Milano
  •  
  • cinque riservati agli studenti associati Arca-Enel, iscritti a qualunque Corso di Laurea, purchè con i requisiti previsti al capitolo Requisiti per il profilo C

Requisiti
Sono condizioni necessarie di partecipazione:

Per il profilo A
essere iscritto all’Ordine dei giornalisti alla data di pubblicazione del bando (10 dicembre 2008), senza limiti di età;

Per il profilo B
essere laureato (laurea di base, magistrale o vecchio ordinamento) alla data di pubblicazione del bando (9 dicembre 2008), avere meno di 28 anni alla data indicata del termine di partecipazione ed essere in possesso di una conoscenza informatica di base.

Per il profilo C
essere iscritti alla data di pubblicazione del bando (9 dicembre 2008) a uno dei corsi di laurea previsti al capitolo Destinatari, avere meno di 28 anni alla data indicata del termine di partecipazione ed essere in possesso di una conoscenza informatica di base.Non sono ammesse candidature di studenti iscritti al Vecchio Ordinamento. Nel caso in cui un candidato, iscrivendosi al profilo C, si laurei nel periodo precedente all’attivazione dello stage, non passerà di profilo.
 
Beneficiari ARCA (solo per i profili B e C)
Sono ammessi a concorrere al bando i figli a carico e quelli non a carico (purché conviventi) dei soci ordinari, gli equiparati ai figli ai sensi di legge, gli orfani dei soci ordinari deceduti per cause di servizio, i figli dei soci ordinari cessati dal servizio per infortunio sul lavoro o malattia professionale, riconosciuti totalmente inabili a proficuo lavoro da parte del Fondo di Previdenza Elettrici, dell'INPDAP o INAIL.

Domande di partecipazione
www.forumterzosettore.it/progettobonelli/  allegando un file con un dettagliato curriculum vitae ed eventualmente un file con una breve lettera di motivazione.

E’ possibile presentare domanda per uno solo dei profili, pena la esclusione.

Il candidato riceverà a mezzo posta elettronica conferma dell’avvenuta ricezione della domanda di partecipazione.
Per partecipare occorre:
- compilare il modulo pubblicato sul sito
In caso di mancata ricezione entro 48 h. dalla compilazione del modulo sul sito si prega di contattare la Segreteria Organizzativa del Progetto (cfr. riferimenti in fondo al Bando).
 
Tutti i dati che verranno raccolti saranno utilizzati esclusivamente per le finalità previste dal presente Bando e con le modalità previste dal Dlgs 196/2003.
 
Durata e modalità
Gli stage prevedono un monte di 310 ore da svolgersi in tre mesi.
Lo stage comprende una borsa di studio di 1.000,00 (mille) euro lordi per ciascun candidato ammesso per il profilo A e B; gli studenti del profilo C acquisiranno crediti formativi (per gli associati Arca-Enel è prevista l’erogazione della borsa di studio anche per il profilo C e crediti formativi a discrezione delle Università frequentate).
L’erogazione della borsa di studio e dei crediti formativi avverrà al termine dello stage.
Gli stage potranno prendere avvio a partire dal mese di aprile 2009. Tempi e modalità saranno stabiliti dall’organizzazione ospitante, l’inadempimento di questi termini comporterà l’interruzione dello stage e la perdita della borsa di studio e dei crediti formativi.
I candidati selezionati, oltre a seguire la pratica quotidiana dell’attività degli uffici stampa e Comunicazione della Redazione in cui sono inseriti, saranno invitati a seguire le iniziative culturali attivate dal progetto stesso.

A tutti i vincitori sarà anche consegnata una copia della nuova edizione completa dell’Agenda del Giornalista.Una apposita commissione valuterà domande e curricula dei candidati.
I candidati idonei potranno essere successivamente chiamati per un colloquio motivazionale per completare le informazioni relative alla selezione.
I vincitori del bando saranno informati a mezzo telefonico e/o posta elettronica.

Termini di partecipazioneLe domande di partecipazione dovranno essere compilate entro e non oltre il 13 marzo 2009secondo la modalità indicata nel sito www.forumterzosettore.it/progettobonelli



Ammissione

 
Rinuncia
Al candidato selezionato sarà proposta una sola sede dove svolgere lo stage, e qualora vi rinunciasse perderà, salvo seri e documentati motivi, il diritto allo stage e di conseguenza la borsa di studio e tutti i premi annessi.

Luogo svolgimento stageNei limiti delle possibilità gli stage si svolgeranno nella regione di residenza o di domicilio indicata dai candidati all’interno della domanda o segnalata nel corso dei colloqui orientativi.
 

Per informazioni

 
Segreteria Organizzativa "Progetto Bonelli”
tel 06 68.13.68.44 fax 06 68.59.522 progettobonelli@forumterzosettore.it

(lunedì-venerdì h. 10:30-13:30)
e-mail:

Commenta Stampa
di Livio Varriale
Riproduzione riservata ©