Istruzione e lavoro / Università

Commenta Stampa

Progetto ReadyON- Promosso da IBM e Università di Salerno


Progetto ReadyON- Promosso da IBM e Università di Salerno
03/07/2012, 14:07

Sicurezza, Cloud Computing, Service Management sono i temi che verranno trattati il 6 luglio 2012 a Fisciano, presso l’Università di Salerno, durante l’evento di chiusura del Progetto ReadyON.

Esperti internazionali e docenti di management affronteranno il ruolo dei servizi informatici nell’aprire nuove opportunità di business e nel ridefinire i confini della competizione.

Oggi le imprese, piccole medie e grandi, si pongono il problema di come affrontare le sfide che questa crescente complessità comporta, con l’obiettivo di migliorare continuamente la qualità dei servizi e di innovare ma preservando allo stesso tempo l’efficienza economica nonché quella operativa.

Il Progetto, realizzato dai professori Alberto Negro e Vittorio Scarano (Dipartimento di Informatica) e dai professori Aurelio Tommasetti e Giovanni Vaia (Dipartimento di Studi e Ricerche Aziendali) in collaborazione con il dottor Domenico Raguseo dell’IBM, ha avuto l’obiettivo di sviluppare all’interno del Campus di Fisciano competenze inerenti le tecnologie Tivoli e i metodi legati all’IT Service Management per creare reali opportunità di lavoro presenti e future per giovani studenti e laureati.

Il Progetto ReadyON ha avuto l’ambizione di soddisfare in modo professionale e strutturato una crescente domanda di servizi colmando un gap attualmente presente sul mercato del lavoro, creando opportunità di lavoro stabili al Sud Italia dove emerge uno rilevante orientamento alle tematiche informatiche.

Giovani studenti, laureandi e laureati dell’Università di Salerno, con uno spiccato talento per l’informatica, hanno seguito percorsi di formazione gratuiti su TIVOLI, ITIL e sicurezza messi a disposizione da IBM, trasferendo competenze immediatamente spendibili sul mercato del lavoro.

Questa esperienza di sinergia tra l’Università di Salerno e l’IBM ha rappresentato un esempio concreto di incrocio tra teoria e pratica, di collegamento reale tra mondo degli studi e mondo del lavoro.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©