Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Protesta dei lavoratori del gruppo Despar Campania


Protesta dei lavoratori del gruppo Despar Campania
12/04/2010, 20:04

Riuscito il presidio di protesta dei lavoratori del gruppo Despar Campania che stamattina sono riusciti a farsi ricevere dal Prefetto di Salerno. I lavoratori iniziano a portare fuori dall’azienda la lotta per salvare il loro posto di lavoro: dopo aver dichiarato lo stato di agitazione in tutto l'impero Della Monica, hanno indetto un presidio di protesta a Salerno presso la Prefettura sede del rappresentante territoriale del Governo nazionale.
Il presidio è stato deciso dall’assemblea permanente che dopo l’incontro in prefettura continua il suo lavoro di coinvolgimento in tutte i lavoratori delle società del gruppo. Unificare la lotta per non pagare la crisi. I lavoratori di Despar Campania chiedono di aprire un tavolo istituzionale anticrisi presso la prefettura di Salerno e la Regione Campania. Questa che stiamo subendo con angoscia condivisa con le nostre famiglie non è solo una crisi aziendale: questa vertenza deve risolvere una crisi sociale che già si sta manifestando con gli stipendi che non arrivano da tre mesi. E’ ora di smetterla con la superficialità e la non curanza:
è ora di cominciare a trattare con rispetto i lavoratori che hanno dimostrato con il loro impegno e i loro sacrifici di saper fare la fortuna di una delle più grandi imprese della regione Campania. Mercoledì prossimo una rappresentanza di base dei lavoratori seguirà il confronto sul piano di mobilità che finalmente è stato messo nero su bianco e che al momento sembra l’unica azione concreta messa in moto dalla proprietà di Despar
Campania: un crudele piano di licenziamento collettivo altro che ristrutturazione aziendale!

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©