Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

PSA Peugeot Citroën e General Motors creano un’Alleanza strategica mondiale


PSA Peugeot Citroën e General Motors creano un’Alleanza strategica mondiale
01/03/2012, 13:03

PSA Peugeot Citroën e General Motors creano un’Alleanza strategica mondiale Parigi, 29 febbraio 2012 - PSA Peugeot Citroën e General Motors annunciano oggi la creazione di un’Alleanza strategica mondiale che, beneficiando dell’associazione delle forze e del know-how de lle due aziende, contribuirà alla redditività dei due partner e migliorerà fortemente la loro competitività in Europa. L'Alleanza si basa su due pilastri principali: la condivisione delle piattaforme di veicoli, di componenti e di moduli e la creazione di una joint-venture di acquisti su scala mondiale per i prodotti e i servizi, con un volume di acquisti annuali combinato di 125 miliardi di dollari. Ognuna delle due aziende continuerà a commercializzare le sue vetture in modo indipendente e su base concorrenziale. Al di là dei due pilastri, l’Alleanza crea le basi di future cooperazioni in altri settori di attività. Nel quadro di quest’Alleanza, PSA Peugeot Citroën dovrebbe procedere a un aumento di capitale di circa 1 miliardo di euro con diritto di sottoscrizione preferenziale per gli azionisti del gruppo PSA Peugeot Citroën, che sarà oggetto di una garanzia da parte di un consorzio bancario e che include una partecipazione del gruppo della famiglia Peugeot. Questo testimonia la sua fiducia nel successo dell’Alleanza. Nell’ambito di tale accordo, che non comprende disposizioni specifiche relative alla governance di PSA Peugeot Citroën, General Motors entrerà nel capitale con una quota del 7 %, diventando così il secondo azionista di PSA Peugeot Citroën dopo il gruppo della famiglia Peugeot. « Questo partenariato costituisce per le nostre due aziende una straordinaria opportunità », ha dichiarato Dan Akerson, presidente e direttore generale di General Motors. Le sinergie create dall’Alleanza, che completano le gamme specifiche di ognuna delle due aziende, permettono a General Motors di assicurarsi nel lungo periodo e in modo sostenibile la sua redditività in Europa. ». Philippe Varin, presidente del direttorio di PSA Peugeot Citroën, ha dichiarato: « Quest’Alleanza è un momento chiave appassionante per i nostri due gruppi, grazie ad un partenariato ricchissimo di potenzialità. Con il sostegno del nostro azionista storico e l’ingresso di un nuovo azionista prestigioso nel capitale di PSA Peugeot Citroën, tutta l’azienda è mobilitata per trarre, rapidamente, il massimo vantaggio da quest’Alleanza ». In base alle condizioni, PSA Peugeot Citroën e General Motors condivideranno alcune piattaforme, moduli e  componenti su base mondiale, in modo da avere un effetto volume, ridurre i costi legati allo sviluppo di nuove tecnologie e alle emissioni di CO2 e migliorare l’efficienza. La condivisione delle piattaforme permetterà ai due gruppi non solo di sviluppare alcune applicazioni a livello mondiale, ma anche di creare programmi europei di grande portata, a costi inferioi. Comunicato stampa In una prima fase, PSA Peugeot Citroën e General Motors si concentreranno sulle vetture di piccola e media dimensione, sulle monovolume e i crossover. Successivamente, i due partner prevedono anche di sviluppare insieme una nuova piattaforma per i veicoli a basse emissioni di CO2. I primi veicoli derivati da una piattaforma comune saranno commercializzati a partire dal 2016. Quest’Alleanza rafforza ma non si sostituisce ai piani aziendali di performance determinati da ogni gruppo in Europa per ripristinare la redditività. L’accordo permetterà a PSA Peugeot Citroën e a General Motors di operare sotto forma di un’unica struttura di acquisto a livello mondiale per i loro approvvigionamenti di materie prime, componenti e servizi presso i fornitori, beneficiando appieno della condivisione delle loro competenze, dei volumi, delle piattaforme e dei componenti standard. La solidità di questo processo e la struttura organizzativa di General Motors, associata alle competenze tecniche di PSA Peugeot Citroën, rafforzeranno in modo significativo il valore e l’efficienza delle operazioni di acquisto delle due società. Tra l’altro, l’Alleanza prevede ulteriori settori di cooperazione, come la logistica e i trasporti. A tal fine, General Motors intende stabilire una cooperazione strategica e commerciale con Gefco, filiale di PSA Peugeot Citroën, la quale assicurerebbe la sua logistica in Europa e in Russia. L’importo totale delle sinergie previste dall’Alleanza ammonta a circa due miliardi di dollari all’anno nei prossimi cinque anni. Tali sinergie dovrebbero corrispondere ampiamente ai programmi di rinnovamento dei veicoli con un vantaggio limitato i primi due anni. Dovrebbero essere suddivise alla pari tra le due società. L'Alleanza sarà diretta da un comitato direttivo globale che avrà un numero pari di dirigenti delle due società. Gli accordi relativi all’applicazione dell’Alleanza saranno conclusi previa informazione e consultazione delle istituzioni di rappresentanza del personale. L’attuazione dell’Alleanza è soggetta all’approvazione di alcune autorità della concorrenza. L’aumento di capitale richiederà, nel prospetto, il visto di approvazione dell’AESFEM – l’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati finanziari. General Motors General Motors Co. (NYSE:GM, TSX: GMM), che opera in 30 paesi, occupa insieme ai suoi partner una posizione di leader sui principali mercati automobilistici e su quelli più a crescita più rapida. Il portafoglio marchi di General Motors comprende i marchi Chevrolet e Cadillac, ma anche Baojun, Buick, GMC, Holden, Isuzu, Daewoo, Jiefang, Opel, Vauxhall e Wuling. PSA Peugeot Citroën Forte di due marchi di fama mondiale, Peugeot e Citroën, il Gruppo ha venduto 3,5 milioni di veicoli nel mondo nel 2011, di cui il 42 % nei paesi extraeuropei. Secondo costruttore automobilistico europeo, ha registrato un fatturato di 59,9 miliardi di euro nel 2011. PSA Peugeot Citroën è presente in 160 paesi. Nel 2011 il Gruppo ha investito più di 2 miliardi di euro in ricerca e sviluppo, segnatamente nel settore delle nuove energie. Le sue attività si estendono anche al finanziamento (Banca PSA Peugeot Citroën Finance), alla logistica (Gefco) e agli equipaggiamenti automobilistici (Faurecia).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©