Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Pubblica Amministrazione ed informatica, Adelaide Tronco: “Bisogna investire nella formazione del personale”


Pubblica Amministrazione ed informatica, Adelaide Tronco: “Bisogna investire nella formazione del personale”
01/02/2012, 17:02

Il commento della presidente provinciale ENDAS al termine della conferenza del prof. Tucci sul Codice di Amministrazione Digitale: “Non possiamo essere sempre indietro rispetto al Nord Italia e all'Europa”

La presidente Adelaide Tronco martedì sera ha aperto le porte della sede ENDAS di Caserta al prof. Emilio Tucci, docente di Informatica del Diritto della facoltà di Giurisprudenza di Santa Maria Capua Vetere. Il giovane esperto di diritto informatico ha incentrato la sua seconda lezione per il corso socio-politico sul “Codice dell'Amministrazione Digitale”, vale a dire – ha spiegato con chiarezza - un codice che indica e regolamenta l'informatica come strumento privilegiato nei rapporti tra P.A. e cittadini.
“E' indispensabile per la nostra provincia investire sulla formazione del personale che deve usare la tecnologia informatica nei pubblici uffici – è stato il commento della presidente Tronco al termine dell'interessante e partecipata conferenza – Secondo molti esperti, e lo stesso professor Tucci lo ha confermato questa sera, non occorrono sofisticatissimi computer per rendere più efficienti gli uffici pubblici, ma è indispensabile invece dotarsi di personale che abbia una formazione minima di base per l'uso corretto degli strumenti informatici. Non possiamo restare sempre indietro rispetto al nord e soprattutto rispetto all'Europa, - ha aggiunto la presidente provinciale dell'ENDAS - bisogna investire i fondi europei per la formazione del personale e per rendere più snella la burocrazia con l'obiettivo di avviare un reale processo di ammodernamento del nostro Paese ed in particolare del nostro sud, condannato dalla poca lungimiranza di molti dirigenti a viaggiare sempre ad una velocità inferiore rispetto alle regioni e ai Paesi del nord”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©