Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

REGIONE, PROGETTI FINANZIATI PER 150 MILIONI E SENZA BANDO, GLI ENTI ESCLUSI


REGIONE, PROGETTI FINANZIATI PER 150 MILIONI E SENZA BANDO, GLI ENTI ESCLUSI
09/01/2009, 18:01

Progetti finanziati dalla Regione Campania senza bando, gli enti rimasti fuori protestano. La scuola di formazione professionale A.C.I.I.E.F. ha annunciato, dopo aver preso accordi con altri enti campani accreditati, una serie di incontri anche con le associazioni di categoria per discutere della questione.

All’indomani dell’inchiesta pubblicata su un quotidiano napoletano sullo scandalo dei circa 150 milioni di euro assegnati il 24 dicembre scorso dalla Regione Campania per finanziare 55 progetti in assenza di un regolare bando e pertanto di una regolare scadenza, gli enti accreditati, come la scuola di formazione professionale A.C.I.I.E.F., lamentano il mancato rispetto delle procedure legali per l’assegnazione di tali somme.
 
La stessa questione si pone anche in relazione ai fondi stanziati dal Ministero del Lavoro – 37 milioni di euro - in base alla legge sulla formazione professionale L. 845/78, da assegnare tramite bando destinato ad enti accreditati.
«È uno scandalo – ha dichiarato Dolores Cuomo, responsabile A.C.I.I.E.F. dei corsi di formazione – e non esiteremo a fare denunce e ricorsi se ve ne saranno i presupposti. L’A.C.I.I.E.F., così come i circa 150 enti accreditati nella provincia di Napoli, circa 300 in tutta la regione, avrebbe potuto partecipare se solo la distribuzione di tale somma fosse stata accompagnata da un bando o da un avviso pubblico. Nei prossimi giorni – ha annunciato la Cuomo – daremo vita a diverse iniziative con gli altri organismi accreditati e coinvolgeremo anche le associazioni di categoria».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©