Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Renault al Forum Internazionale sulla Meccanica


Renault al Forum Internazionale sulla Meccanica
08/06/2012, 09:06

Renault presenta il proprio programma di diffusione su larga scala dei veicoli elettrici al 1° Forum Internazionale sulla Meccanica. Al centro dell’attenzione la gamma completa di veicoli 100% elettrici Renault Z.E. e l’innovativo business model per rendere la mobilità elettrica una realtà concreta ed una soluzione accessibile e conveniente.


Renault è protagonista del 1° Forum Internazionale sulla Meccanica: Sistemi di Produzione e Mobilitá Sostenibile, che si svolge oggi a Bologna. Il Forum, che si svolge nell’ambito di R2B - Research to Business 2012 (7° Salone Internazionale della Ricerca Industriale), si propone di affrontare il tema dell’innovazione dei modelli industriali nella filiera dell’automobile in funzione dei nuovi contesti tecnologici ed energetici. Ad essere analizzata, fra l’altro anche la prospettiva dell'esaurimento delle riserve di petrolio e i limiti legislativi sulle emissioni (nel 2050 le emissioni di CO2 dovranno ridursi di circa il 70% rispetto a oggi). Sfide che impongono il progressivo passaggio a sistemi di alimentazione alternativi, quali ad esempio l'elettrico.

Consapevole di un contesto sociale, economico e demografico che rende necessaria una svolta della mobilità in un’ottica di maggior rispetto dell’ambiente, Renault sta portando avanti un programma per lo sviluppo e la diffusione di veicoli elettrici a zero emissioni, che ha comportato un investimento di 4 miliardi di euro e il coinvolgimento di 2.000 persone.

In occasione del forum Renault presenta il proprio programma Renault Z.E. centrato sull’introduzione sul mercato di una gamma completa di veicoli elettrici per le diverse esigenze private e professionali: Twizy, innovativo urban crosser 100%, Kangoo Z.E., furgonetta commerciale vincitrice del titolo di Van of the Year 2012, Fluence Z.E., berlina grande, perfetto connubio tra confort e rispetto per l’ambiente e ZOE, berlina compatta che sarà commercializzata a fine 2012.
Innovativo il business model innovativo basato su prezzi accessibili e sull’inedita formula del noleggio della batteria.
L’obiettivo di Renault è di rendere l’auto elettrica un’opzione disponibile e allettante per il più vasto target possibile, e affermare, quindi, un nuovo paradigma di mobilità urbana, finalmente sostenibile: un concetto di auto elettrica “democratica”, destinata a una larga diffusione sul mercato e non un prodotto di nicchia o di apparenza

La scelta di Renault di una soluzione tecnologica 100% elettrica è motivata da una ragione essenziale: oltre a ridurre la dipendenza dal petrolio, i veicoli elettrici sono caratterizzati da zero emissioni in fase di utilizzo, contrariamente a tutte le altre tecnologie (termiche ed ibride). Tale bilancio è a favore dei veicoli elettrici, anche nel caso in cui si analizzi il ciclo completo dal pozzo alla ruota delle emissioni di gas serra (in termini di CO2 equivalente), che può variare in funzione dell'origine della produzione elettrica. Con una produzione di elettricità nucleare o rinnovabile (idraulica, eolica e fotovoltaica), l’intero ciclo dal pozzo alla ruota di un'automobile elettrica è praticamente a zero emissioni; ma anche considerando l’attuale mix produzione di elettricità in Europa e in Italia, i veicoli elettrici risultano essere la soluzione di mobilità più eco-compatibile, poiché le emissioni di CO2 risultano più che dimezzate rispetto ad una motorizzazione termica e inferiori almeno di 1/3 rispetto ai veicoli ibridi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©