Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Renault apporta il suo sostegno alla popolazione di Haiti


Renault apporta il suo sostegno alla popolazione di Haiti
28/09/2010, 20:09

La mobilità, una delle chiavi della ricostruzione
Permettere alle ONG di intervenire in caso di sinistro con del materiale medico adatto e di accedere il più rapidamente possibile alle popolazioni lontane, aiutare gli abitanti a recarsi presso le infrastrutture di cura, questi sono gli obiettivi che si sono fissati Renault e i suoi partner, in un contesto dove la mobilità é vitale per la ricostruzione.
Le organizzazioni associate a questo progetto di sviluppo sono:
o la Croce-Rossa francese e di Haïti, che collaborano costantemente. I minibus permetteranno loro a breve termine di organizzare campagne di educazione sanitaria e di aiutare la popolazione a prepararsi ai rischi delle catastrofi naturali. A medio termine, la Croce-Rossa attiverà un servizio di « taxi collettivi » che risponda alle esigenze degli abitanti e adatto alle condizioni di strada e di circolazione nella regione di Port-au-Prince,
o il centro di formazione professionale e sportivo della Croix des Bouquets, che metterà il proprio veicolo a disposizione dei giovani in formazione e dei volontari del servizio civico haitiano per effettuare le loro missioni,
o la « Fondazione per i bambini di Haïti » che gestisce un orfanotrofio, delle scuole ed un ospedale di quartiere nella periferia di Port-au-Prince, il cui lavoro sarà facilitato dal minibus.


La mobilizzazione di tutto il gruppo a servizio di un progetto di sviluppo
Sostenuta dai dipendenti del gruppo, quest’iniziativa della Direzione della Responsabilità Sociale d’Impresa, impegnata sin dalla notizia del sisma, è stata resa possibile grazie alla cooperazione di numerosi soggetti, fra cui RCI Banque. La fabbrica di Curitiba in Brasile ha fabbricato i veicoli, la regione America si è mobilitata per assicurare la consegna dei veicoli. La concessionaria Renault ad Haïti si assumerà, dal canto suo, l’onere dell’assistenza e manutenzione di questi veicoli.


Antoine Peigney, Direttore delle Operazioni e delle Relazioni Internazionali della CROCE ROSSA
« Le donazioni in natura, quando rispondono ad un vero bisogno espresso dalla popolazione civile e dall’associazione, sono preziose per la nostra organizzazione. E corrispondono fra l’altro a una metodologia integrata che contraddistingue la nostra azione ad Haïti dove siamo presenti da 13 anni: realizzare progetti che portino reddito al fine di rendere autonoma la maggiorparte della popolazione. »

Claire Martin, Direttori Responsabilità sociale di RENAULT
« Presente in Sud America da molti anni, Renault aveva il desiderio di concretizzare la sua solidarietà con Haïti, portando alla popolazione il know-how del gruppo. A complemento delle donazioni fatte dai nostri dipendenti, questa flotta di minibus e di ambulanze contribuirà al miglioramento della vita quotidiana degli haïtiani. »

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©