Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

RIFORMA SCUOLA: SINDACATI SUL PIEDE DI GUERRA


RIFORMA SCUOLA: SINDACATI SUL PIEDE DI GUERRA
08/09/2008, 16:09

CGIL CISL e UIL Confederali e di Categoria valutano estremamente grave l’attuale situazione della Scuola pubblica in Campania, a seguito del provvedimento governativo che, di fatto, ufficializza tagli gravi nella Scuola pubblica nazionale. 

Si tratta di una politica cieca, affermano CGIL CISL e UIL della Campania,  che colpisce migliaia di lavoratrici e lavoratori precari che non avranno il rinnovo del contratto di lavoro.
I provvedimenti dei Ministri Giulio Tremonti e Mariastella Gelmini attuano una retrocessione nella storia della Scuola italiana con particolari e gravi conseguenze per l’occupazione e per il diritto all’istruzione a partire proprio da una regione in bilico, come la Campania, dove si registra un’altissima percentuale di dispersione scolastica e  le strutture e gli strumenti per l’educazione degli alunni non sono sempre adeguate.
CGIL CISL e UIL Confederali e di Categoria incontreranno i giornalisti per una conferenza stampa, mercoledì 10 settembre, alle ore 12:00, nella sede della UIL Campania, all’interno del Porto (Varco Duomo, Piazzetta Immacolatella n5) nel corso della quale illustreranno le diverse iniziative di contrasto, più idonee a far rientrare i provvedimenti governativi.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©