Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Ronghi (Città Nuove): Lavoro, la rottura sociale è realtà


Ronghi (Città Nuove): Lavoro, la rottura sociale è realtà
24/07/2013, 14:10

NAPOLI - “Prima l’assalto al Comune di Napoli, poi il blocco del termo valorizzatore di Acerra, e, ancora, rapine, scippi, ferimenti: non c'è che dire, i fatti danno ragione a Caldoro, la rottura sociale e' realtà”.
E’ quanto afferma il coordinatore nazionale di Città Nuove, Salvatore Ronghi, che aggiunge: “urge l’apertura di una trattativa col Governo nazionale per affrontare l’emergenza lavoro, che attanaglia la Campania e il Sud in generale, con atti concreti e non con i  provvedimenti inefficaci di cui si sta parlando”.
“Nelle more di ciò – aggiunge l’esponente politico della fondazione facente capo alla parlamentare del PdL Renata Polverini – , il Presidente della Regione Campania affronti il problema della precarietà e garantisca le prospettive ai lavoratori delle partecipate regionali”. Infine, l’ex vice presidente del Consiglio regionale campano rivolge un appello alla classe deputatizia campana affinchè si ricordi di essere stata eletta in questa Regione e si attivi a rappresentarne i disagi sociali ed economici a Roma”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©