Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Russo (Confcommercio) su Tares

Evitare maxi-stangata sul terziario

Russo (Confcommercio) su Tares
08/08/2013, 15:49

NAPOLI – “Occorre evitare che la Tares, il nuovo tributo sui rifiuti e i servizi, diventi l’ennesima maxi-stangata nei confronti degli operatori del commercio”. Lo afferma Pietro Russo, presidente di Confcommercio imprese per l’Italia della provincia di Napoli.

“Pur apprezzando l’impegno dell’Amministrazione comunale che ha avviato un tavolo di consultazione - ha aggiunto Russo - , è opportuno evidenziare che l’incremento dell’imposizione fiscale sulle attività del Terziario, secondo quanto si apprende, andrebbe a colpire in particolar modo i pubblici esercizi (ristoranti bar, pasticcerie, gelaterie, discoteche, etc.), i dettaglianti alimentari (ortofrutta, pescherie, salumerie, etc.) ed i fioristi”.
“Ora - conclude il numero uno di Confcommercio Napoli -, ogni sia pur minimo inasprimento della pressione fiscale sulle imprese di qualsiasi settore a Napoli è da evitare assolutamente perché, come è noto, gran parte del nostro tessuto imprenditoriale opera già ai limiti della sopravvivenza e non potrebbe tollerare ulteriori carichi economici”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©