Istruzione e lavoro / Università

Commenta Stampa

Salerno. Lifelong Learning, Integrazione dei Percorsi Formativi e Occupabilità


Salerno. Lifelong Learning, Integrazione dei Percorsi Formativi e Occupabilità
22/05/2012, 11:05

La conclusione del Progetto eLLLe giunge in un momento topico per la problematica trattata. Infatti, la consapevolezza della centralità del capitale umano e dell’apprendimento permanente come elemento chiave per la sua valorizzazione è sempre più presente quando si affrontano questioni essenziali come la competitività e lo sviluppo, tanto più nell’attuale momento di grave crisi.
Ciò emerge a livello europeo nella definizione delle linee guida per lo Spazio Europeo dell’Istruzione Superiore e a livello nazionale con il DDL governativo per la riforma del mercato del lavoro. A ciò si aggiunge la consapevolezza che l’apprendimento permanente è questione decisiva, più in generale, per la compiuta realizzazione della persona umana come si evince dalla proposta di legge per l’Apprendimento Permanente, che sembra finalmente in dirittura di arrivo.
I risultati del presente progetto, realizzato dall’Università di Salerno con un finanziamento della Regione Campania - POR Campania 2007-2013, riteniamo diano un concreto contributo a questo processo, attraverso gli studi e le sperimentazioni condotte, ma ancor di più con le soluzioni software avanzate e innovative qui presentate, che mettono anche a sistema altre attività e progetti del POLO di Eccellenza sulla Conoscenza, partner di progetto attraverso il Consorzio di Ricerca in Matematica Pura ed Applicata – CRMPA, insieme alla Provincia di Salerno. Il Sistema realizzato consente la Formazione Continua degli Adulti in modo semplice, collaborativo, personalizzato, adattivo, intelligente, orientato ai risultati in termini di occupabilità e di crescita individuale.
L’obiettivo è, sulla base della positiva sperimentazione, di estendere l’ambito di applicazione e diffusione in primis a livello regionale, anche come test bed su larga scala e, poi, sull’intera scala nazionale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©