Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Sarà l'Italia a costruire la nuova metro di Copenhagen

Il progetto da 1,7 miliardi si concluderà nel 2018

Sarà l'Italia a costruire la nuova metro di Copenhagen
07/01/2011, 15:01

COPENHAGEN - La gara per la rete e la stazione ferroviaria di Copenhagen , dal valore di 1,7 miliardi di euro ,è stata vinta, a discapito delle altre imprese in campo, da un raggruppamento di imprese tutte italiane.
Il contratto , dalla cifra sopra indicata , è stato concluso quest’oggi con la firma di Pietro Salini della Salini Costruzioni , capogruppo del pool che comprende Maire Tecnimont spa e Seli spa. Oltre a Salini ,alla Cerimonia Ufficiale ha preso parte l'Ambasciatore italiano in Danimarca e i vertici del gestore Metroselskabet.
Il progetto con il nome di Cityringen, inizierà in tempi brevissimi e anche la sua realizzazione non farà attendere molto. Si prevede infatti , che la sua conclusione sia non oltre il 2018.
L’obiettivo comprende la realizzazione di due tunnel di 17.4 Km chilometri di lunghezza ciascuno e comunicanti con quello che diventerà il nuovo anello situato proprio nel centro della città danese. Le nuove stazioni situate a 30 metri di profondità rispetto al piano stradale saranno 17.
La linea inoltre funzionerà 24 ore su 24 con intervalli minimi tra i convogli di appena 100 secondi e completamente automatizzata. Grazie a tale velocità e praticità la nuova metro permetterà la mobilità di 130 milioni di passeggeri all'anno.
Le imprese che fanno parte della gruppo vincitore italiano comprende la Salini, Maire Tecnimont e Seli, di cui la prima risulta essere ancora impegnata nella conclusione della linea B1 della metro di Roma. Non finiscono qua le vittorie per l’Italia. Aggiudicata alle società Ansaldo Sts e AnsaldoBreda del gruppo Finmeccanica. AnsaldoBreda,anche la commessa per il sistema driverless di trasporto tecnologico. Settecento milioni di euro per la realizzazione di veicoli ad alto contenuto tecnologico e attività di progettazione e costruzione dei sistemi di alimentazione, di comunicazioni, Scada, porte di banchina, segnalamento (Cbtc), armamento, veicoli, deposito e centro di controllo.

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©