Istruzione e lavoro / Università

Commenta Stampa

“Scandalo So.Re.Sa.: gara per il sistema informativo integrato per la sanità salernitana da 20 milioni di Euro”


“Scandalo So.Re.Sa.: gara per il sistema informativo integrato per la sanità salernitana da 20 milioni di Euro”
25/09/2009, 17:09

“Negli stessi giorni in cui il settore della riabilitazione ha incrociato le braccia per il cronico, mancato pagamento delle spettanze, la So.Re.Sa. ha indetto, in data 21 c.m., la procedura aperta per la fornitura del Sistema Informativo Integrato per l’Azienda Ospedaliera S. Giovanni di Dio e l’Asl Salerno, per un importo a base d’asta di Euro 20 milioni (circa 40 miliardi delle vecchie lire) + Iva”.  
Il consigliere segretario Pasquale Marrazzo denuncia quest’anomalia, esprimendo le proprie riserve “sia per la procedura scelta per l’aggiudicazione e per la determinazione dei parametri del prezzo e della qualità, che per l’importo a base d’asta, francamente inspiegabile nonché esagerato!”.
“Delle due l’una –argomenta il consigliere regionale del Popolo della Libertà- o le ex AASSLL della provincia di Salerno e l’Azienda Ospedaliera erano prive di qualsiasi sistema informativo , il che significa che un settore complesso e delicato è stato gestito finora con gli stessi mezzi e modalità di una casalinga alle prese col proprio bilancio familiare, il che sarebbe assai grave, o l’importo per integrare i sistemi informativi in essere è assolutamente esagerato, cosa ancor più grave.
In ogni caso, sarei curioso di conoscere chi ha e come ha determinato l’importo a base d’asta”.
Marrazzo intende segnalare questa vicenda “innanzitutto ai miei colleghi di maggioranza della Provincia di Salerno, che tanto si batterono in consiglio per la costituzione di un’unica Asl in provincia di Salerno, sostenendo che ciò avrebbe comportato una riduzione della spesa (ma in verità alla base vi erano mere ragioni geopolitiche), dai quali mi aspetto ora una presa di posizione altrettanto forte nei confronti del loro governo regionale”.
Detto ciò, Marrazzo chiede che “si blocchi immediatamente la gara, e si appostino di nuovo le risorse sui capitoli di spesa per gli ammalati ed i ricoverati, sottratte con la recente variazione di bilancio di 98 milioni, di cui 18 destinati alla provincia di Salerno, e 80 milioni a Napoli, per far riprendere a funzionare il settore della riabilitazione”. 
 

Commenta Stampa
di Agostino Falco
Riproduzione riservata ©