Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Scavi di Pompei, Casina dell’Aquila diventa punto ristoro. Affidato il servizio di ristorazione alla Società Mediterraneo S.p.a.


Scavi di Pompei, Casina dell’Aquila diventa punto ristoro. Affidato il servizio di ristorazione alla Società Mediterraneo S.p.a.
28/02/2009, 10:02

E' stato assegnato , con affidamento diretto, il secondo punto di ristoro all’interno degli scavi archeologici di Pompei, presso la Casina dell’Aquila, dopo il recente affidamento del servizio di ristorazione alla società Autorgill S.p.a., nei locali di Casa Bacco.
Ad aggiudicarsi il servizio è stata la società Mediterranea S.p.a. di Mazara del Vallo, gestore in Italia della catena alberghiera tedesca Kempinski, ben nota per la sua tradizione centenaria di ospitalità a livello europeo oltre che sinonimo di stile, lusso ed efficienza nei servizi. 
Il ristorante avrà la sua collocazione presso la casina dell’Aquila, antica dimora del 700, ubicata alla quota originaria della coltre che seppelliva l’antica città, in un punto panoramico al centro dell’area archeologica di Pompei.
Dopo essere stata utilizzata come abitazione del soprintendente agli scavi nell’800 e poi dai dipendenti agli scavi nel corso del 1900, finalmente nel 1983, sgombrata e ricostruita, cominciò ad essere utilizzata come luogo di mostre e di incontri. Fu qui che vennero portati per la prima volta fuori del Louvre, dopo essere stati venduti ai francesi, gli argenti della Villa di Boscoreale , mai prima esposti nel luogo dal quale provenivano.
 
E’ appunto come centro di eventi culturali ed area ricreativa che è stata rilanciata la fruizione della casina e degli spazi circostanti.
Dal mese prossimo ai visitatori sarà, infatti, possibile usufruire della nuova area commerciale. Ben quattro strutture saranno allestite per la vendita di oggetti pregiati, quali gioielli antichi, coralli e perle oltre a libri e prodotti multimediali.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©