Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Sciopero Aziendale il 14 Dicembre alla Securpol Sud


Sciopero Aziendale il 14 Dicembre alla Securpol Sud
13/12/2009, 14:12

CASERTA - Tutto pronto per lo sciopero aziendale delle guardie particolari giurate dell'istituto di vigilanza privata Securpol Sud dell’Amministratore delegato Mauro Centracchio. Come da pubblicazione sul sito internet della Commissione di Garanzia sulla legge dello sciopero la procedura espletata dal Sindacato Nazionale Guardie Giurate avviata il mese scorso, è regolare ed infatti la stessa è visibile quindi sul sito internet indicato e a dimostrazione di ciò non c'è stato alcun intervento della Commissione, quindi tutto regolare. Lo sciopero aziendale indetto della S.N.G.G. a firma del segretario vicario Cuccurullo Giuseppe si terrà il giorno 14 dicembre 2009 dalle ore 07.45 e terminerà il giorno 15 Dicembre 2009 alla stessa ora. Lo sciopero vedrà numerose guardie particolari giurate dell'azienda di vigilanza astenersi dal lavoro per fatti e situazioni che vedono danneggiare economicamente la loro posizione. Stando a quanto riferito dagli iscritti al sindacato dei vigilantes, le guardie giurate dipendenti della Securpol Sud vantano un credito di 5/6 stipendi che continuano a non essere versati. Il grado di sopportazione avrebbe superato il limite e i dipendenti iscritti e simpatizzanti sono stanchi di continuare ad ascoltare le solite chiacchiere. Tutte le procedure sono state espletate da Cuccurullo molto noto in provincia per le sue battaglie sindacali e per le sue lotte finalizzate alla salvaguardia dei diritti delle guardie giurate. Lo stesso Cuccurullo prorpio ieri è stato convocato per la seconda volta con urgenza in Questura a Caserta dove gli è stato comunicato che per motivi tecnici organizzativi la richiesta di convocazione per il girono 14 dicembre non è fattibile, ma hanno, dalla questura di Caserta, evidenziato che sono e retano a completa disposizione dell'organizzazione sindacale S.N.G.G. per segnalazioni con richiesta di intervento.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©