Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Sciopero di 4 ore il 27 luglio


Sciopero di 4 ore il 27 luglio
14/07/2009, 16:07

Le scriventi OO.SS. Filt-cgil, fit-cisl, uiltrasporti, da tempo denunciano gravi disfunzioni e anomalie nei servizi di trasporto pubblico.
Infatti abbiamo segnalato e contestato l’esatto inquadramento dei lavoratori ex-Tinessa che per effetto della ingiusta collocazione subiscono notevoli danni economici, l’inasprimento degli atteggiamenti dei gestori nei confronti dei dipendenti ai quali non viene aggiornato l’ultimo contratto nazionale, soppressioni di corse senza autorizzazione, lavoratori che sono costretti a espletare il servizio con mezzi inidonei, al limite o addirittura senza la sicurezza dell’esercizio e continue e pretestuose contestazioni agli stessi per episodi mai accaduti.
Abbiamo più volte chiesto l’intervento degli Enti affinchè si trovassero soluzioni a queste problematiche, così come avevamo auspicato l’effettuazione della gara, attraverso un percorso trasparente e condiviso.
Nessuna risposta alle nostre richieste, nessuna convocazione, solamente a mezzo stampa abbiamo saputo dell’imminenza della gara per l’affidamento dei servizi del TPL da parte della Provincia di Benevento.
Che la gara sia necessaria e improcrastinabile alla luce di quanto sta avvenendo nel settore da un po’ di tempo e che recentemente ha visto acuirsi e degenerare i problemi da tempo presenti, è chiaro e condivisibile.
Pur tuttavia sorgono alcuni interrogativi sia nel metodo che nel merito.
Infatti, dopo numerosi inviti e richieste di convocazione da parte delle OO.SS. andati a vuoto, improvvisamente, senza alcuna consultazione, è partito l’ennesimo annuncio della gara.
Poiché non è la prima volta che si ricorre a dichiarazioni a mezzo stampa, siamo dubbiosi di questa metodologia che può ingenerare facili e infondate esaltazioni tra i lavoratori e che acuiscono gli atteggiamenti padronali, e cioè contrazione dei diritti, tagli al personale e alla sicurezza, danni agli utenti per soppressione di corse.
Siamo perplessi dell’annuncio anche perché corrette relazioni istituzionali vorrebbero il coinvolgimento delle parti sociali nei processi di pianificazione e programmazione.
I nostri dubbi riguardano anche la stessa natura della gara, in quanto non sappiamo quali servizi vengono inseriti nella procedura, se quelli provinciali o anche quelli di competenza regionale.
È questo un fattore fondamentale perché se andranno a gara solo quelli provinciali si avrà automaticamente uno smembramento delle aziende con parte dei lavoratori e mezzi che andranno con il vincitore della gara, mentre un’altra parte rimarrebbero nella aziende originarie per continuare i servizi di carattere regionale.
In aggiunta i soli servizi provinciali rappresentano poca cosa e sono di per se marginali, mentre gli altri rappresentano una maggiore sostanziosità.
Abbiamo sempre sostenuto che un servizio di TPL per essere efficiente ed utile dovrebbe mettere in connessione e coordinare tutte le linee di trasporto pubblico locale, sia quello su gomma che quello su ferro.
Continuare a ragionare su pezzi e non sull’insieme del TPL è deleterio per i lavoratori ma ancor più per gli utenti.
A questo proposito siamo sempre stati dell’avviso di coinvolgere nella organizzazione e nell’affidamento anche i servizi urbani, in modo tale da poter costituire un’azienda più grande quindi più forte e mettere in sinergia tutto il servizio autolinee di Benevento e provincia.
Questo rappresenta in modo evidente la mancanza di programmazione, la assenza di strategia, la assurdità di rispondere in modo dilettantistico a problematiche complesse che andavano affrontate, in armonia con tutti gli attori, con maggior autorevolezza e competenza.
Ed è per tutta questa serie di motivazioni che abbiamo proclamato una prima azione di sciopero di quattro ore per il 27 luglio p.v. dalle ore 8.30 alle 12.30 per tutti gli autoferrotranvieri della provincia di Benevento.

Benevento, 14 luglio 2009.

Distinti saluti.

FITL-CGIL
FINOZZI - SALVATORE

FIT-CISL
FANTASIA

UILT
D’ALESSIO

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©