Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Sciopero Trasporti, Falco ( Ugl): "situazione preoccupante"


Sciopero Trasporti, Falco ( Ugl): 'situazione preoccupante'
04/07/2011, 15:07

Trasporti, lavoratori Sepsa senza stipendio; pagati in ritardo quelli per Ctp e Anm; licenziamenti alla Sita, Cstp e alle private Anav; Cms di Caserta commissariata e con 148 procedure di licenziamento. Quasi 15 mila i lavoratori in Campania coinvolti dal taglio delle risorse che per il 2011 è pari al 30% rispetto al 2010 cioè, 141 milioni di euro in meno. Tagli che continueranno fino al 2013. La situazione dei trasporti in Campania è una bomba ad orologeria – spiega il Segretario Territoriale Ugl di Napoli, Francesco Falco – che esprime profonda preoccupazione per gli effetti che tutto ciò avrà sui cittadini, sul servizio e sui lavoratori. Lo sciopero di domani – continua Falco – serve soprattutto a sollecitare un tavolo di confronto con il Governatore, Caldoro per reperire risorse nelle pieghe del bilancio e consentire, attraverso la creazione di un fondo, i processi di ristrutturazione delle aziende e i nuovi piani industriali che garantiscano efficienza e tranquillità per i cittadini e i lavoratori. Purtroppo i tagli perpetrati sono sia del governo centrale che dagli enti locali e riteniamo che il tutto non possa passare solo attraverso i tagli al servizio, vanno considerate – conclude Falco – anche le enormi spese superflue per consigli di amministrazione delle aziende che, a nostro giudizio, andrebbero unificati creando società uniche sia a livello comunale che regionale

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©