Istruzione e lavoro / Scuola

Commenta Stampa

Impiegati 1100 precari in progetti extra-scolastici

Scuola: al via il nuovo piano regionale


.

Scuola: al via il nuovo piano regionale
23/09/2010, 15:09

NAPOLI – Saranno 1100 i precari che entro Natale verranno assorbiti nelle scuole con un contratto a tempo determinato di almeno sei mesi. A dirlo, l’assessore regionale all’ Istruzione Caterina Miraglia, che ha spiegato come il nuovo piano scolastico impegni circa venti milioni di euro per realizzare progetti che siano in linea con le direttive del Ministro Gelmini: “Saranno potenziati i settori della logica, della matematica e della cittadinanza attiva” – spiega l’assessore –“in una Regione massacrata dallo scarso rispetto dei valori della legalità”.
Progetti contro la dispersione scolastica, dunque, e bandi per migliorare la qualità dell’istruzione. Dieci milioni, appunto, finanziati direttamente dal Ministero, saranno destinati ai Pas (Percorsi alternativi sperimentali) che, per il secondo anno, serviranno ad ottenere una qualifica professionale disincentivando il fenomeno dell’abbandono preventivo; altri dieci, invece, saranno utilizzati in un progetto innovativo dal nome “L’altra scuola” che impiegherà i 110 precari nelle ore extra-curriculari, scelti direttamente dalle graduatorie provinciali (non da quelle interne agli istituti d’appartenenza, ci tiene a precisare l’assessore). Il bando sarà pronto prima di dicembre, assicura la Miraglia, per permettere ai precari di completare i sei mesi entro la fine dell’anno scolastico, così da ottenere i dodici punti obbligatori per essere inseriti in graduatoria ed assicurare, in questo modo, “risposte oggettive, concrete ed incensurabili”.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©