Istruzione e lavoro / Università

Commenta Stampa

Scuola estiva sul Social Network Influence presso l'Università di Salerno


Scuola estiva sul Social Network Influence presso l'Università di Salerno
05/09/2012, 14:53

 

L'Osservatorio sul Social Network Net Neturality e Future Internet dell'Università degli Studi di Salerno (Osservatorio SNIF) in collaborazione con il Consorzio Poli.Design del Politecnico di Milano e con il Business Social Network Viadeo, organizza la scuola estiva "Social Summer School SNIF-SNID" sul Social Influence Design.

Il corso si svolgerà dal 17 al 21 settembre 2012 presso il Campus Universitario di Fisciano. La Social Summer School offre un elevato profilo di innovazione e di utilizzo della comunicazione web-based. Suo scopo primario, infatti, è la creazione di una nuova figura professionale capace di destreggiarsi facilmente nel campo della comunicazione evoluta che si fonda sulle reti. In pratica, la Social Summer School si prefigge di offrire uno spaccato su come diventare un professionista o uno startupper dell'influence design nel territorio dell'Italia Meridionale e nei Paesi dell'area MED.

 

L'iscrizione si potrà effettuare compilando il modulo disponibile all'indirizzo: www.centroict.unisa.it/snif/iscrizione, dopo aver effettuato il bonifico sul conto corrente indicato. Le iscrizioni dovranno pervenire entro e non oltre il giorno 10 settembre 2012.

 

Dettagli sul programma didattico

 

Primo modulo: “Scenario, Evoluzione esponenziale delle Reti, Web, Cloud e Internet delle Cose”

lunedì 17.09.2012

Prof. Massimo De Santo, Prof.ssa Marisa Galbiati, Prof. Giorgio Ventre.

 

Il modulo prevede un inquadramento sugli aspetti più squisitamente tecnologici, volti a favorire la comprensione del funzionamento della rete dal punto di vista sistemico, e una panoramica sullo scenario del branding nelle sue più attuali declinazioni, con la finalità di aumentare nei partecipanti la capacità di comprensione dell'uso dei social network.

 

Secondo modulo: “Social Network, Comunicazione Social e Regulation”

martedì 18.09.2012

Prof. Marcello Cividini, Prof.ssa Giovanna De Minico, Dott. Federico Flaviano, Prof. Andrey Golub, dott.ssa Antonietta Rubino

 

Il modulo riguarda l’ambito giuridico-normativo e tratterà il tema dei social network nell’ambito dei sistemi giuridici sia nazionale che sovranazionale, considerando i limiti dell’utilizzo di essi nel contesto di una normativa in fase di evoluzione, che tende a tutelare sempre di più i soggetti coinvolti.

Questo modulo, sempre in un’ottica evolutiva, mira a far comprendere ai partecipanti gli aspetti connessi alla regolamentazione dei social network e gli aspetti legali relativi alla tutela della privacy nel web. È previsto anche un approfondimento sul rapporto tra i social network e i servizi di assistenza clienti (customer care), con l’illustrazione di un case study; si tratteranno i temi del web caring, del social caring. Saranno inoltre analizzati gli aspetti legati alla qualità nel settore delle comunicazioni elettroniche e i suoi riflessi sull’utilizzo dei social network.

 

Terzo modulo: “Personal Branding: teoria e laboratorio”

mercoledì 19.09.2012

Dott. Luigi Centenaro, Dott.ssa Sabrina Mossenta

 

Il modulo sul personal branding, intende illustrare le migliori modalità per impostare una strategia che consenta di comunicare in maniera efficace il brand “se stesso” sul web, sulla base dell’individuazione e utilizzazione dei propri punti di forza, nonché sul più vantaggioso utilizzo degli strumenti di comunicazione online. Questo modulo ha come obiettivo contribuire a “costruire” la propria immagine nel mondo del Web 2.0 e dei Social Media, del Societing e della “Conversazione allargata”.

 

Quarto modulo: “Influence: misurazione e laboratorio”

giovedì 20.09.2012

Prof. Marcello Cividini, Prof. Francesco Colace, Dott. Andrey Golub

 

Partendo dalla nascita del fenomeno della “Social Influence”, vengono approfonditi gli aspetti fondamentali della disciplina (detta anche “Digital Influence”) con l’analisi delle basi psicologiche e sociali, la sua genesi, gli aspetti definitori e le modalità di individuazione degli Influencer - non sempre ritrovabili tra le celebrità - e di sfruttamento della forza del loro engagement. Si tratterà dei profili motivazionali degli Influencer, analizzati secondo il modello della piramide dei bisogni di Maslow e un’analisi delle ricerche dedicate all’argomento. È previsto un approfondimento sulle modalità di misurazione della “Influence”, alla luce della necessità, da un lato, di utilizzare uno standard di misurazione, dall’altro, di trovare delle forme di ottimizzazione della misurazione dell'engagement nella comunicazione online. In questa parte si tratterà l’evoluzione delle tecniche di misurazione dalla comunicazione online sia sotto l’aspetto quantitativo sia qualitativo, e il fenomeno dei peer-to-peer e delle relazioni sociali a esso collegate.

Il modulo contiene anche una parte di carattere pratico-applicativo meglio definita di "Influence Marketing" che intende approfondire le modalità di applicazione del concetto della “Influence” nella comunicazione e nel marketing. L’argomento sarà affrontato attraverso un dibattito tra diversi docenti e i discenti. Sono previste esercitazioni pratiche di misurazione mediante l’utilizzo di sistemi e software di misurazione, sarà affrontato il tema dei "finti standard" (self-promoted) e saranno illustrati diversi case study sull'utilizzo dell'Influence Marketing da parte dei top brand ma anche di PMI locali. I partecipanti saranno guidati nell’analisi dei risultati raggiungibili con questo approccio e i problemi che esso può creare. Si illustreranno gli strumenti presenti sul mercato facendone un’analisi comparativa. La parte pratica si completerà con il tema della misurazione scientifica.

 

Quinto modulo: “Technology enabled business models & start up”

venerdì 21.09.2012

Prof. Andrea Rangone, Dott. Antonello Saccomanno

Il modulo è dedicato all’approfondimento sullo start-up delle imprese tecnologiche e si pone l’obiettivo di fornire ai partecipanti gli strumenti indispensabili per comprendere gli aspetti concettuali dei modelli di business. Dopo un breve inquadramento sulla relazione tra l’impresa e il proprio ambiente competitivo, si analizzeranno le forze che stanno avendo un impatto sul mondo: “mega trends”, economiche, demografiche, tecnologiche; si approfondiranno gli aspetti concettuali dei modelli di business, esaminando quali elementi aumentano le probabilità di successo e quali errori evitare. In questo ultimo modulo saranno trattati alcuni case study e si cercherà di fornire un quadro sulle concrete opportunità imprenditoriali abilitate dalle tecnologie e investigare i fattori critici di successo alla base di start-up hi-tech.

 

Sono inoltre previste testimonianze aziendali sul tema dei social network e della social influence.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati