Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

SCUOLE, CARLONI: IL PD VOTERÀ A FAVORE DELL’EMENDAMENTO DEL GOVERNO ALL’ART.3


SCUOLE, CARLONI: IL PD VOTERÀ A FAVORE DELL’EMENDAMENTO DEL GOVERNO ALL’ART.3
07/11/2008, 08:11

 

 
“Il gruppo del Pd al Senato voterà a favore all’emendamento all’art.3 del decreto legge 154 sui tagli alle scuole”. Ad annunciarlo è la senatrice del Pd, Anna Maria Carloni, segretario della commissione Bilancio. “Dopo una lunga discussione in Commissione Bilancio del Senato – afferma Carloni -  il governo ha presentato un emendamento interamente sostitutivo all’art.3 del decreto legge 154 sui tagli riguardanti il dimensionamento delle scuole e l’organizzazione della rete scolastica sul territorio. E’ un primo, concreto atto di ripensamento della politica scolastica fallimentare fin qui perseguita dal governo. E’ una vittoria del dialogo, del confronto, dell’opposizione in parlamento e nel Paese, del Pd”.
L’emendamento proposto dal governo – spiega la senatrice Carloni -  indica una buona soluzione per il prossimo anno, riferendosi alla legislazione vigente e garantendo la piena competenza delle Regioni a programmare l’organizzazione della rete scolastica sul territorio. Anche per quanto riguarda l’anno scolastico 2010 -2011 la valutazione è positiva perché prevede obbligatoriamente l’intesa con le autonomie locali. L’emendamento dunque cancella completamente la proposta precedente che tante critiche aveva suscitato da parte di Presidenti di Regione, Sindaci, soprattutto di piccoli comuni della montagna e delle isole che di fatto avrebbero visto soppresse la gran parte delle scuole presenti sul territorio”.
E’ una vittoria politica importante – aggiunge Carloni – perchè, con la presentazione dell’emendamento, prevale la scelta del metodo del dialogo ampio e dell’intesa e segna quindi un cambiamento nel modo di rapportarsi del governo fin qui sordo a qualunque confronto con le istituzioni e con il paese”.
Per questi motivi- conclude la senatrice Carloni - il gruppo del Pd, oggi in Senato, ha annunciato il voto favorevole all’emendamento.
Resta la preoccupazione, rispetto alla quale vigileremo, che i mancati risparmi sui tagli alle scuole e alla rete scolastica non si trasformino in rischio di nuovi tagli per altri settori della scuola pubblica”.
Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©