Istruzione e lavoro / Università

Commenta Stampa

Servizi pubblici, esperti italo-argentini a confronto


Servizi pubblici, esperti italo-argentini a confronto
18/09/2012, 16:27

Trasporti, energia, radio-televisione, sanità. Servizi pubblici la cui gestione oggi diventa sempre più complessa e controversa. Aiuti di Stato e concorrenza, privatizzazione o garanzia. Quali sono le dinamiche sottese all’affidamento e alla gestione dei servizi pubblici? Massimi esperti di Diritto Amministrativo italiani ed argentini affronteranno la questione, in occasione del VI Incontro dell’Associazione Italo – Argentina, durante l’incontro  “I servizi pubblici” che si svolgerà a Napoli il 21 e 22 settembre. La prima giornata del convegno si svolgerà presso la Sala Conferenze della Facioltà di Medicina della Seconda Università di Napoli, in Via Costantinopoli, 104, dalle ore 9.30. La seconda giornata, il 22 settembre, il convegno avrà luogo presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Napoli, Via S. Aspreno, 2, dalle ore 9.30.

Il convegno – spiega  Mario Spasiano, Prorettore della Sun ed organizzatore dell’iniziativa scientifica – si propone di far emergere le modalità con cui gli ordinamenti italiano e argentino affrontano tale rilevante tematica, esaminando – attraverso il confronto della duplice esperienza ordinamentale – i diversi profili di ordine giuridico, economico e sociale coinvolti dalle dinamiche sottese all’affidamento ed alla gestione dei servizi pubblici”.

I lavori si divideranno in due giornate. Nella prima saranno analizzati i servizi a rilevanza economica e sociale, le sue forme di gestione, nonché gli strumenti che gli ordinamenti offrono a tutela dell’utente. Con l’occasione sarà inoltre presentata la nuova Rivista latino-americana di diritto amministrativo.

La seconda sessione vedrà, invece, incentrarsi il confronto sui temi dei servizi a rete, , del servizio sanitario, dei servizi radio-televisivi, nonchè del ruolo delle Camere di Commercio nell’ambito del processo di privatizzazione che sta ormai da tempo interessando il settore nel suo complesso.

Al convegno, cui è stato concesso il patrocinio della Seconda Università di Napoli, della Universidad Nacional de Mar Del Plata e della Camera di Commercio di Napoli, parteciperanno il Rettore della Seconda Università di Napoli, Francesco Rossi, e, durante la seconda giornata, il Presidente della Camera di Commercio, Maurizio Maddaloni. La rilevanza scientifica del Convegno emerge dalla partecipazione, tra i relatori, di illustri studiosi provenienti dall’Accademia italiana e argentina. In particolare interverranno, tra gli altri, Franco G. Scoca, presidente dell’Associazione Italo-Argentina dei professori di Diritto Amministrativo, Ines D’Argenio, Universidad de Buenos Aires, Carlos Botassi, Universidad Nacional de La Plata, Gabriel P. Toigo, Universidad Nacional de La Plata, Natalia V. Mortier, Universidad de Buenos Aieres, Augustin Gordillo, Universidad Nacional de Buenos Aires, Aristide Police, Università di Roma Tor Vergata, Carlos A. Andreucci, Universidad Nacional de La Plata, M. Alessandra Sandulli, Università Roma 3, Juan Vicente Cataldo, Universidad de Buenos Aires, Gian Domenico Comporti, Università di Siena, Fabrizio Fracchia, Università Bocconi di Milano, Antonio Romano Tassone, Università di Messina, Rosario Ferrara, Università di Torino.

Durante la due giorni il Rettore della Sun premierà Ines D’Argenio, giurista che ha saputo difendere gli alti ideali della tradizione italiana anche nella terra argentina, flagellata da devastanti momenti  politici nella sua storia anche non lontana.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©