Istruzione e lavoro / Scuola

Commenta Stampa

Sicurezza, il concorso "Inventa un segnale stradale" a Napoli - Video


.

Sicurezza, il concorso 'Inventa un segnale stradale' a Napoli - Video
06/12/2017, 13:46

Sensibilizzare gli studenti al rispetto delle norme delle norme del Codice della Strada è l’obiettivo della VI edizione del progetto regionale itinerante “Sii Saggio, Guida Sicuro”, promosso dall’associazione Meridiani, che oggi 5 dicembre ha fatto tappa a Napoli, a Ponticelli.
Studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado si sono ritrovati nell’aula magna dell’istituto di istruzione superiore “Sannino-De Cellis” per essere educati al rispetto delle regole stradali.
Sono intervenuti, tra gli altri, Paolo Pisciotta, dirigente scolastico “Sannino-De Cellis”; Vincenzo Ciotola, responsabile progetto scuole dell’associazione Meridiani; don Tonino Palmese, vicario episcopale per la carità e la pastorale della diocesi di Napoli; Agostino Menditto, responsabile Ufficio Infortunistica Polstrada di Napoli; Michele Ravaioli, tenente I Gruppo Guardia di Finanza di Napoli; Guido Bourelly, gruppo giovani imprenditori Unione Industriali Napoli; Alfonso Montella, professore associato di sicurezza stradale e di progetto di strade dell’Università Federico II e presidente del comitato scientifico dell’associazione Meridiani.
Nel corso dei lavori è stato illustrato il concorso di idee “Inventa un segnale stradale!”, riservato agli studenti delle scuole primarie e secondarie della Campania.
L’iniziativa, che finora ha coinvolto oltre 15mila studenti, si svolge in collaborazione con la direzione scolastica regionale della Campania, l’Unione industriali di Napoli, l’Università Federico II e l’ordine degli ingegneri di Napoli con l’obiettivo di diffondere la cultura della sicurezza stradale. Secondo dati Istat del 2016, infatti, in Campania il 27% delle vittime decedute in incidenti stradali aveva meno di 30 anni. La tappa finale si svolgerà il 20 aprile 2018 a Napoli dove saranno premiati gli studenti vincitori del concorso di idee.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©