Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Sicurezza, Valiante: "Lo Stato ignora la Campania e il Mezzogiorno"


Sicurezza, Valiante: 'Lo Stato ignora la Campania e il Mezzogiorno'
04/02/2010, 17:02

“Il Rapporto della Ragioneria Generale sulla spesa statale regionalizzata rappresenta l’ennesima conferma di quanto andiamo sostenendo da sempre, ovvero che lo Stato ignora la Campania ed il Mezzogiorno”.

Il vicepresidente della Regione Campania con delega alla Sicurezza delle Città Antonio Valiante commenta così i dati diffusi dalla Ragioneria dello Stato sulla spesa del 2008.

“Abbiamo appreso che per l’ordine pubblico e la sicurezza lo Stato spende di più per abitante in Abruzzo che in Campania, con 267 euro pro-capite a L’Aquila e 266 a Napoli e nelle cosiddette <terre di Gomorra>. E’ un dato che desta grandissimo allarme, e che contrasta pesantemente con gli sforzi, anche economici, che la Regione ha sostenuto e sostiene per combattere la criminalità.

“Per noi la sicurezza e la legalità sono elementi centrali dell’ azione che la Giunta sta portando avanti con grande impegno. Abbiamo stanziato 50 milioni di euro per progetti su videosorveglianza, sicurezza urbana, riutilizzo a fini sociali e lavorativi dei beni confiscati. Abbiamo costituito la Fondazione Polis per le vittime di criminalità e il riuso dei beni. Ci aspettiamo un simile impegno anche dallo Stato centrale, con la messa a disposizione di ulteriori risorse, convinti come siamo che la camorra e la criminalità organizzata possono essere debellate solo se tutti i livelli istituzionali assieme producono gli sforzi necessari a contrastarle”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©