Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Sindacato Nazionale Guardie Giurate: Le ronde sono un flop


Sindacato Nazionale Guardie Giurate: Le ronde sono un flop
28/07/2009, 13:07

Registriamo l'intervento del Segretario Generale, Marco Fusco del Sindacato Nazionale Guardie Giurate che a seguito della rissa scoppiata a Massa tra ronde di destra e di sinistra, evidenzia il fallimento del Ministro degli Interni Maroni e del Governo Italiano nell'istituzione delle ronde composte da volontari commentando e scrivendo una lettera a l Ministro Maroni e al Presidente del Consiglio Berlusconi "Abbiamo appreso dai vari Tg nazionali e dai giornali italiani, della rissa scoppiata a Massa tra ronde che evidentemente erano composte da perone di orientamento politico diverso o almeno sembra. La nostra Organizzazione Sindacale ha da sempre evidenziato come tale situazione sarebbe potuta sfociare in violenza per tutta una serie di motivi tra i quali anche quella politica. La sicurezza Egregie SS.LL. è cosa seria e sicuramente come da Vostra impostazione, riteniamo e, ne siamo fermamente convinti, che sia del tutto fallimentare e che non faccia altro che creare scompiglio più di quanto già attualmente ci sia. Già la costituzione delle ronde volontarie è fallimentare perché trattasi di persone che s'improvvisano garanti della sicurezza ma che poi nella pratica non saprebbero neanche chi e che cosa fare. La sicurezza dello Stato deve e essere garantita dalle Forze dell'Ordine(Stato) e da quelle persone che comunque sia godono di diritti e quindi di riconoscimenti chiari e legittimi. La sicurezza non è demagogia e non può essere lasciata all'improvvisazione, cosa che questo Governo purtroppo sta tentando di fare. Bisognerebbe investire sulle attuali Forze dell'Ordine ed evidentemente sulle Guardie Particolari Giurate che sono da circa 100 anni la garanzia di sicurezza sia per il pubblico che per il privato. A ciascuno il suo ed evidentemente alle guardie particolari giurate potrebbe competere, come d’altronde già fanno, il compito di sorvegliare e segnalare. Stiamo tentando in tutti i modi di farVi comprendere, quasi imboccandoVi, come si fa con i bambini, che urge il riconoscimento giuridico ed il dovuto riconoscimento per i lavoratori della vigilanza privata che rischiamo molto più di persone che vorrebbero improvvisarsi giustizieri della notte. La categoria delle guardie giurate è tutt'altra cosa che sicuramente non sostituisce le FF.OO. ma che per certo garantisce sicurezza professionale a tutti i livelli e che non è d'intralcio alle stesse forze di Polizia. Vi ricordiamo infine che la categoria conta in Italia numeri da capogiro, ma tanto questo a Voi non interessa come non interessa sapere che si rischia la vita per poco meno di 1000 euro al mese". Questa la lettera che verrà inviata al Ministro degli Interni Maroni e al Presidente del Consiglio Berlusconi domani mattina ma Marco Fusco non si ferma qui e conclude con un commento personale: "Quando si sale in poltrona e si diventa padroni di poter decidere cosa è giusto e cos’è sbagliato, si fà di tutto per evitare di affrontare i problemi seri, lquelli degli operai". Si conclude l'intervento del segretario generale del sindacato nazionale dei vigilantes.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©