Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

"Anticipano soldi che non si sa se verranno rimborsati"

Siulp di Napoli:"Agenti costretti a pagare il biglietto per andare a lavoro"


Siulp di Napoli:'Agenti costretti a pagare il biglietto per andare a lavoro'
28/09/2009, 11:09

Il Siulp di Napoli ritiene doveroso chiedere l’intervento di tutte le autorità preposte per risolvere un problema che, dal mese di agosto, colpisce i poliziotti napoletani e in particolare gli agenti dei commissariati di Ischia e Capri.
“Gli agenti della Polizia di Stato che, per ragioni di servizio devono imbarcarsi su un traghetto o un aliscafo - afferma il segretario generale Vincenzo Annunziata - sono costretti a pagare il biglietto, anticipando dei soldi che un giorno non definito saranno restituiti”.
L’art 20 della Legge Regionale 15/2005, che consente di far viaggiare le forze dell’ordine durante il proprio turno di lavoro per motivi vari, è dall’agosto scorso disatteso. I poliziotti, infatti, sono costretti ad anticipare denaro sottraendoli dal loro stipendio.
“Ai poliziotti - continua Annunziata - si chiedono sempre maggiori sacrifici, sempre maggiore disponibilità, ma arrivare a chiedere di anticipare dei soldi per poter lavorare, forse è chiedere davvero troppo”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©