Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

S.N.G.G., richiesta di verifica al Ministero degli Interni


S.N.G.G., richiesta di verifica al Ministero degli Interni
24/01/2011, 10:01

S.N.G.G./Marco Fusco “ Il Ministro degli Interni si interroghi e verifichi l’efficienza della Prefettura e della Questura di Napoli sui controlli agli Istituti di Vigilanza. Non può essere che a Napoli ci sia solo diavolo, e tutto il resto? Sono tutti Santi?”

Richiesta di verifica chiesta al Ministro degli Interni On. Maroni sull’efficienza della Prefettura e della Questura di Napoli.

Altra seria provocazione, di spessore, con richiesta di verifica al Ministro degli Interni On. Maroni fatta dal segretario generale del Sindacato Nazionale Guardie Giurate Marco Fusco. Anche questa volta, come già in altre occasione l’organizzazione sindacale aveva fatto notare, pare che “gli Enti preposti al controllo sono sonnecchianti e spesso in letargo assoluto”, parole di Marco fusco. “La questione della vigilanza privata e delle guardie particolari giurate è in completo abbandono e alla deriva e nessuno fa nulla, né la Prefettura né la Questura. In termini molto semplici proprio per capirci meglio, stiamo ancora attendendo le risposte alle nostre richieste di verifica inviate per altre aziende di vigilanza privata del Napoletano da soli 2 anni. Chissà questi signori che cosa faranno durante l’arco della giornata. Siamo coscienti che non esiste solo la vigilanza privata ma neanche possiamo attendere in eterno quando lor Signori vogliano farci la gentilezza di controllare. Abbiamo avuto e trattato diversi casi di aziende che hanno poi avuto la revoca della licenza tra cui: La Lince, Europol, International Security Service e adesso della Mondial Security. In mezzo ad una strada sono finite circa, solo tra queste elencate, circa 700 persone/famiglie che ancora oggi attendono una soluzione promessa a suo tempo, come nel caso della I.S.S. di Nola, dal Prefetto Pansa. A quel tavolo, quel giorno assieme alle atre sigle sindacali c’eravamo anche noi e il Prefetto disse che si sarebbe fatto carico del problema non permettendo a nessuno di fare i loro comodi. In soluzione è accaduto l'esatto contrario. Uno, perché il Prefetto Pansa fu trasferito, e due perché chi avrebbe dovuto assorbire le unità(passaggio di cantiere) non l’ha fatto tanto meno chi aveva firmato, davanti a tutti, l’impegno di assumere ed assorbire. Allora questione è una sola che se ci vogliamo prendere per i fondelli facciamolo pure ma non giocate con le sventure/problemi degli altri. Della situazione di Napoli, della provincia e della regione Campania ce ne sono di cose da raccontare e molti dovrebbero saperlo visto e considerato che le denunce e segnalazioni abbondano. Chiediamo all’Onorevole Maroni, Ministro degli Interni di verificare l’efficienza dei controlli che la Prefettura e la Questura fanno negli istituti di vigilanza privata di Napoli e provincia perché a nostro modesto parere sono assenti, inefficiente e insufficienti qualora questi vi fossero. Siamo anche certi che a Napoli non c’è solo un diavolo anche se al momento pare sia proprio così. A Napoli i datori di lavoro delle aziende di vigilanza privata sono tutti Santi! Beh, complimenti”. Si conclude l’intervento.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©