Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Società tra professionisti, Saltarelli (Cassa regionieri): Disciplinare aspetti previdenziali


Società tra professionisti, Saltarelli (Cassa regionieri): Disciplinare aspetti previdenziali
03/12/2013, 15:17

NAPOLI – “Le Società tra professionisti sono uno strumento adeguato ai tempi, perché prevedono l’entrata di soci di capitale ed aiutano i giovani nella fase di start up. Purtroppo per ciò che riguarda gli aspetti previdenziali siamo ancora in una fase nebulosa: ad oggi, il regolamento attuativo non ha disciplinato una parte del problema”. Lo ha detto Paolo Saltarelli, presidente della Cassa nazionale di previdenza dei ragionieri, intervenendo a Napoli, presso l’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, al forum “Le Società tra professionisti: effetti, conseguenze, regimi societari, fiscali e previdenziali”.

Vincenzo Moretta, presidente Odcec Napoli, ha dichiarato. “L’accesso alle Società tra professionisti dà la possibilità di utilizzare capitali anche in un sistema di limitazione delle responsabilità, un ambito che sempre più affligge la vita dei commercialisti. Si tratta di un’opportunità importante anche per organizzare strutture più numerose e fare sinergia, abbandonando una dimensione ridotta”.

Per Giuseppe Puttini, consigliere d’amministrazione della Cnpadc, “le STP possono rappresentare una buona soluzione, che consenta ai giovani di stare al passo con un mercato sempre più globalizzato. Però non conosciamo ancora i risvolti fiscali e previdenziali, come categoria ci stiamo muovendo affinché le istituzioni facciano chiarezza”.

Ciro Esposito, docente di Diritto commerciale dell’Università di Chieti-Pescara, ha dichiarato. “Le Società tra professionisti sono un modello di gestione dell’attività professionale, utilizzando i modelli societari che il legislatore mette a disposizione. Modelli che possono essere adattati per diverse attività, non soltanto quella tradizionale”.

Al convegno hanno partecipato anche Fabio Cecere, delegato Cnpr, Raffaele Di Paolo, componente Comitato Scientifico Commissione Diritto Societario Odcec Napoli, e Pasquale Saggese, ricercatore dell’Istituto di Ricerca dei dottori commercialisti e degli esperti contabili.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©