Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

SPETTRO DISOCCUPAZIONE PER I LAVORATORI ALES, SOLIDARIETÀ DA SARNATARO


SPETTRO DISOCCUPAZIONE PER I LAVORATORI ALES, SOLIDARIETÀ DA SARNATARO
10/11/2008, 17:11

 

Esprimo la più totale solidarietà ai lavoratori dell’ALES, in lotta per evitare la perdita del posto di lavoro.
Una evenienza del genere rappresenterebbe un’ulteriore grave colpo al tessuto occupazionale regionale che, così come denuncia la SVIMEZ, già sta pagando un altissimo prezzo alla crisi internazionale. Inoltre, con lo smembramento della società si aprirebbero gravi problemi per la fruizione dei beni culturali in Campania, fruizione garantita da ben 8 anni dall’ALES.
Per 430 lavoratori si riapre così lo spettro della disoccupazione. Trattasi di lavoratori che hanno acquisito un’alta professionalità nella tutela del patrimonio artistico regionale ed è, perciò, incomprensibile il taglio dei finanziamenti deciso dal Ministero.
A difesa del loro status è in atto da giovedì un presidio presso la sede del Ministero di una delegazione sindacale ed uno dei rappresentanti della UIL, Giuseppe Pinto, attua uno sciopero della fame che gli sta comportando seri problemi di salute.
Faccio appello al Presidente Bassolino affinché solleciti il Ministro Bondi ad intervenire con la necessaria determinazione per ricercare una idonea soluzione alla vertenza in atto, già nell’incontro previsto nella giornata di domani.
Da parte mia, mi attiverò, nei limiti delle competenze che mi sono assegnate, per evitare che la vicenda giunga ad un drammatico punto di non ritorno.
Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©