Istruzione e lavoro / Università

Commenta Stampa

Stangata sulle tasse degli studenti Universitari fuoricorso


Stangata sulle tasse degli studenti Universitari fuoricorso
02/08/2012, 16:47

Parla il Ministro dell’istruzione e dell’università Francesco Profumo, dai microfoni della trasmissione radiofonica “Prima di tutti” in onda su Rai Radio 1, rivolgendosi agli studenti universitari fuori corso “Bisogna chiedere agli studenti universitari impegno e rispetto delle regole e dei tempi”. In questo caso però è doverosa una distinzione tra gli studenti che alternano studio e lavoro, ai quali è concesso fare dei piani più lunghi e chi invece è più distratto e perde tempo con altri interessi. In quest’ultimo caso “l’intervento dello Stato non può essere totale” .

Arriva quindi anche quest’anno una stangata sulle tasse degli studenti fuoricorso che si troveranno a pagare, nel 90% dei casi, 365 euro in più, il valore che lo stesso profumo ha definito equivalere al costo di un caffè al giorno. Il calcolo è del Codacons che commenta “Insomma il Governo considera gli studenti fuoricorso dei polli da spennare e lo fa senza che chi è fuoricorso abbia possibilità di scampo salvo rinunciare all’iscrizione. In tal caso però, avrebbe diritto a riavere quanto inutilmente pagato per anni”.

Profumo ribadisce che gli studenti maggiormente colpiti dalla stangata prevista dalla spending review saranno quelli immotivatamente in ritardo “Chi studia e lavora potrà indicare come ripartire il tempo dedicato alle due cose e pagare un aumento minimo” e poi ha concluso “I cittadini devono imparare dalla scuola, ci sono tempi che devono essere rispettati. I costi del paese per il non fare o per il ritardo nel fare sono enormi e hanno influito sul nostro debito in modo rilevante”.

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©