Istruzione e lavoro / Università

Commenta Stampa

Insodisfazione espressa sulla situazione pregressa

Studenti per la libertà: Testa meglio odontoiatra che Presidente


Studenti per la libertà: Testa meglio odontoiatra che Presidente
21/11/2011, 20:11

Noi tutti Dirigenti Regionali di Studenti per le Libertà facciamo i nostri migliori auguri al Presidente Testa per l'inizio della sua carriera da Dottore in Odontoiatria.
Tuttavia non possiamo ritenerci soddisfatti per il lavoro svolto in questi sei mesi dall'ormai ex presidente; infatti molte situazioni sono rimaste irrisolte e in altre dove invece serviva una presa di posizione forte da parte del Consiglio degli Studenti ha preferito rimanere in silenzio. Parliamo ovviamente dei problemi che affliggono il nostro ateneo e che quasi quotidianamente abbiamo portato a conoscenza all'Ex Presidente che ha sempre fatto orecchie da mercante! Per portare alcuni esempi: la mancata posizione sulla questione delle numerose aule occupate, per il quale noi di Studenti per le Libertà abbiamo cominciato una battaglia alcune settimane fa ottenendo un largo consenso per l'iniziativa su Facebook "Operazione Aule Occupate"; per il modo in cui è stata affrontata la questione sulle tasse universitarie; per la mancata condanna alle situazioni di guerriglia da parte dei collettivi di sinistra che hanno coinvolto studenti mentre erano all'interno della propria facoltà.
Il finale purtroppo è stato addirittura peggiore. Una volta laureato più volte abbiamo invitato il Presidente Testa a dimettersi seguendo ciò che il regolamento elettorale prevede nel caso in cui uno studente si Laurei prima della fine del mandato. Purtroppo anche questa volta i nostri inviti non sono stati raccolti dall'ormai ex presidente di Confederazione degli Studenti e siamo stati costretti ad inviare un documento firmato dai nostri Consiglieri d'Amministrazione e Senatori Accademici indirizzato al Magnifico Rettore, Prof. Massimo Marrelli, affinché si chiarisse questa questione e si tutelasse la rappresentanza studentesca ripristinando il giusto numero dei consiglieri degli Studenti per facoltà.
Prendiamo atto delle sue dimissione nella giornata di oggi, anche se non possiamo che essere rammaricati per il forte attaccamento alla poltrona dimostrato dall'ex Presidente che ha deciso di dimettersi solo quando è stato reso necessario dagli avvenimenti.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.