Istruzione e lavoro / Università

Commenta Stampa

Successo per i giovani universitari del Pdl

"Studenti per le libertà" vittoria schiacciante per Smarrazzo


.

'Studenti per le libertà' vittoria schiacciante per Smarrazzo
24/05/2010, 15:05

NAPOLI – Conferenza stampa presso la sede regionale del Pdl di Napoli, oggetto dell’incontro, la vittoria della lista “studenti per le liberta” alle elezioni per il rinnovo del Consiglio Nazionale degli studenti universitari, i relatori Nicola Cosentino, coordinatore regionale Pdl, Armando Cesaro, presidente studenti per le liberta, Pietro Smarrazzo, neo eletto studenti per le liberta.
“Al Sud abbiamo sbancato c'e stata una valanga di preferenze. Il candidato campano Pietro Smarrazzo, con ben 11.000 preferenze, e quello siciliano Emanuele Maniscalco, con oltre 4.000, sono stati entrambi eletti con un risultato straordinario”. Armando Cesaro, presidente di Studenti per le Liberta' (Movimento universitario dei Giovani del Pdl), esordisce così commentando i risultati delle elezioni universitarie per il rinnovo del Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari (CNSU) circoscrizione Sud.
'Nel caso di Smarrazzo e' stato altresi' raggiunto un primato assoluto, in quanto e' stato doppiato il precedente record di preferenze, che nelle scorse tornate elettorali per il Cnsu era di circa 5000. I dati smentiscono nettamente quanti si ostinano a sostenere che gli studenti siano contro le scelte del Governo Berlusconi e del Ministro Gelmini', conclude Cesaro
Pietro Smarrazzo, classe 1984, nato a Villaricca e residente a Giugliano, sta terminando la specialistica in Finanza dei mercati, dopo aver concluso la triennale in Economia aziendale, a Caserta. Ora ha un seggio nel Cnsu. «Posso dire che con le preferenze accordateci — afferma — gli studenti hanno deciso di voltar pagina. Si sono avvicinati ad un centrodestra che ritengono affidabile. Il risultato di oggi è il frutto di un lavoro molto lungo, di una campagna elettorale che dura da due anni».
Pietro, con la stretta collaborazione del fratello Giuliano, ha portato la campagna elettorale anche su Facebook, sulla sua home page personale ha 2.500 amici. E’ nel senato accademico della Sun e ha sempre fatto politica all’interno della scuola. Il suo successo lo divide con tutti quelli che hanno lavorato a questa elezione. «Primo fra tutti Armando Cesaro, presidente nazionale di ‘‘Studenti per la libertà’’».
Un incontro in programma tra la giunta della Regione Campania e il premier Silvio Berlusconi "per mettere a punto strategie e provvedimenti utili alla Regione". E' quanto fa sapere Nicola Cosentino, sottosegretario all'Economia e coordinatore regionale del Pdl. A margine dell’incontro, Cosentino ha ribadito che la Giunta Caldoro "é tra le migliori d'Italia". "Il presidente della Regione non poteva scegliere di meglio - ha detto Cosentino - introducendo 5 tecnici di alto valore, esponenti del mondo delle professioni, politici". Non è vero, ha poi precisato, che Caldoro non ha avuto possibilità di scegliere i componenti della sua squadra. "Il centrosinistra viene da un'esperienza in cui non aveva nessuna autonomia - ha affermato - perché l'unico a decidere era Bassolino: lo faceva per il partito, la Giunta, la Regione e il Comune".

Commenta Stampa
di Nando Cirella
Riproduzione riservata ©