Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Svimez: "Per sviluppo serve maggiore domanda investimenti"

Presidente Giannola alla presentazione Rapporto SVIMEZ

Svimez: 'Per sviluppo serve maggiore domanda investimenti'
08/07/2013, 16:30

“Non possiamo pensare che il credito possa rilanciare gli investimenti se, come capita il più delle volte in Italia, finanzia soprattutto il capitale circolante, rispondendo cioè quasi esclusivamente a una domanda di sopravvivenza delle imprese. Ferma restando infatti l’importanza della liquidità nella gestione ordinaria delle imprese, il fatto che le imprese non esprimano fortemente una domanda di credito rivolta agli investimenti o a riposizionamenti competitivi è di per sé un fatto gravissimo su cui tutti dobbiamo riflettere. Serve insomma una strategia macroeconomica”. È quanto ha affermato il Presidente della SVIMEZ Adriano Giannola intervenendo oggi alla presentazione del Rapporto SVIMEZ sui Confidi nel Mezzogiorno a Palazzo Marini a Roma.

“Una ripresa degli investimenti e della crescita non può essere affidata solo alle imprese, ha continuato il Presidente, al Sud prevalentemente di piccola dimensione. Occorre che in tutto il Paese, e non solo al Sud, divenga prioritaria una politica di sviluppo e una strategia macroeconomica”.
“Da parte delle banche, ha concluso Giannola, abbiamo assistito in questi ultimi anni a processi di razionamento e a un aumento del costo del credito. Ma il problema del credito è fondamentale per la gestione della congiuntura e per riattivare processi di sviluppo. Nella carenza di capitalizzazione delle imprese i Confidi svolgono un ruolo di salvaguardia molto importante nelle relazioni banca-impresa. Rileviamo però il bisogno di un adeguamento strutturale e di difficoltà di efficienza gestionale dello strumento che meri-terebbero da parte di tutte le parti coinvolte maggior attenzione”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©