Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Termovalorizzatore di Acerra: raggiunto in anticipo il 100% della capacità produttiva dell'impianto.


Termovalorizzatore di Acerra: raggiunto in anticipo il 100% della capacità produttiva dell'impianto.
27/12/2011, 13:12

Milano, 27 dicembre 2011 - Con alcuni giorni di anticipo rispetto alla fine dell'anno, il termovalorizzatore di Acerra, il 23 dicembre, ha superato l'obiettivo annuale delle 600 mila tonnellate di rifiuti conferite, corrispondenti alla capacità nominale dell’impianto. Contestualmente sono stati  immessi in rete 538 milioni di kilowattora di energia elettrica, pari al fabbisogno annuo di circa 200 mila famiglie, evitando così il consumo di 100 mila tonnellate di petrolio. Confermate le ottime performance anche dal punto di vista ambientale: i dati delle emissioni in atmosfera, infatti, hanno fatto registrare valori ampiamente al di sotto dei limiti imposti dalle normative europee e anche di quelli più stringenti fissati dall’ Autorizzazione Integrata Ambientale che regolamenta il sito di Acerra. A due anni dall'avvio della gestione industriale del termovalorizzatore da parte di Partenope Ambiente, l'impegno e le professionalità del personale impiegato ad Acerra e le proficue sinergie instaurate con la Protezione Civile e le Istituzioni locali, hanno permesso il raggiungimento della piena efficienza dell'impianto. Nel corso dell’anno Partenope Ambiente ha anche aperto le porte dell’impianto ad associazioni ambientaliste e comitati civici locali, avviando importanti momenti di dialogo e di reciproco ascolto che continueranno anche nel 2012. Inoltre, grazie al “progetto scuole” del Gruppo A2A, il termovalorizzatore è stato visitato da molti studenti che hanno avuto la possibilità di conoscere il funzionamento dell’impianto attraverso le spiegazioni di tecnici specializzati. Per prenotare le visite e reperire tutte le informazioni necessarie è sufficiente collegarsi al sito  www.a2a.eu. Tutti i dati sul funzionamento del termovalorizzatore e i valori delle emissioni in atmosfera sono consultabili sul sito dell'Osservatorio Ambientale. L'obiettivo per il 2012 è quello di riuscire a mantenere gli elevati standard produttivi e di rispetto ambientale raggiunti. A2A è la multiutility dell’energia, quotata alla Borsa Italiana, nata nel 2008 dall’aggregazione delle storiche società lombarde Aem Milano, Asm Brescia, AMSA ed Ecodeco. Il Gruppo A2A opera principalmente nei settori della produzione, della vendita e della distribuzione di gas e di energia elettrica, del teleriscaldamento, dell’ambiente e del ciclo idrico integrato. Con un fatturato di oltre sei miliardi di euro, più di 2 milioni di clienti e circa 9.350 dipendenti, A2A è uno dei principali player nazionali del settore. A2A ambisce ad essere protagonista anche all’estero grazie all’ormai consolidata attività di trading nelle principali borse elettriche europee, al controllo di Edison (insieme ad EDF), alla partecipazione nella società elettrica EPCG (Montenegro) e all’acquisizione della società francese Coriance, attiva nel settore del teleriscaldamento tramite cogenerazione e geotermia.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©