Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Tiby (Commerc.), fatturazione elettronica risparmi imprese


Tiby (Commerc.), fatturazione elettronica risparmi imprese
17/06/2013, 17:39

NAPOLI - "L'obbligo di fatturazione elettronica rappresenta una sorta di piccola manovra finanziaria per la pubblica amministrazione e le imprese, e consentirà un risparmio di circa 2,6 miliardi di euro. Ma mancano gli incentivi per le aziende, che saranno obbligate ad adeguarsi". Lo ha detto Vincenzo Tiby, presidente della Commissione ICT dell'Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli, nel corso del forum "Fattura elettronica per la pubblica amministrazione".
"I vantaggi sono evidenti - ha continuato Tiby - ma queste innovazioni comporteranno dei costi. I commercialisti avranno un ruolo fondamentale nell'affiancare le imprese e l'amministrazione dello Stato in questa nuova fase".
"L'Ordine dei commercialisti di Napoli è da tempo promotore di un'azione di dematerializzazione", ha sottolineato il presidente dell'Odcec Vincenzo Moretta. "L'utilizzo della carta va progressivamente abbandonato e sostituito con la trasmissione telematica e l'utilizzo di strumenti che consentono risparmi sia economici che temporali. Non a caso, l'ultimo Consiglio dei Ministri ha evidenziato l'importanza della banda larga e del wi-fi per lo sviluppo".
"La fatturazione elettronica porterà benefici importanti per le imprese perché tutto il ciclo sarà telematico", ha ribadito il consigliere dell'Ordine Mario Michelino. "Le Agenzie Fiscali, i Ministeri e gli Enti di Previdenza avranno dodici mesi di tempo dall'entrata in vigore del decreto per adeguarsi. Le altre amministrazioni, invece, potranno farlo entro 24 mensilità".
Al forum hanno partecipato anche Piefrancesco Coscia e Amelia Scotti, vicepresidenti commissione Ict Odcec Napoli; Giovanni De Vivo e Massimo Brandi, componenti commissione Ict Odcec Napoli; Nicola Tullio Cataldo, Dap Technology; Marco Leonetti, responsabile formazione Visura.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©