Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Il blocco previsto per il 30 e 31 di agosto

Tirrenia, 20mila turisti a rischio a causa dello sciopero


Tirrenia, 20mila turisti a rischio a causa dello sciopero
23/08/2010, 22:08

NAPOLI - Lo avevano minacciato già circa un mese fa i vertici della Uiltrasporti che, lo sciopero del 30 e 31 agosto dichiarato dal sindacato e dai lavoratori della nota compagnia di navigazione, avrebbe potuto causare non pochi disagi all'azienda ed ai numerosi turisti che avevano già acquistato un biglietto.
Al momento il rischio di non salpare è corso da circa 15-20.000 passeggeri che avevano già prenotato un posto in nave per il 30 ed il 31 di questo mese ma, il ministro ai Trasporti Altero Matteoli, tenta di mettere a tacere ogni voce eversiva precisando con decisione che:"Il previsto sciopero non ci sarà perché fino al 5 settembre la legge non lo consente". E in effetti, il segretario generale della Uil trasporti Giuseppe Caronia, ammette:"Siamo consapevoli che è uno sciopero fuori dalle regole".
Subito dopo però l'avvertimento ("non ci assoggetteremo ad una eventuale precettazione") e la precisazione ("se non avessi dichiarato lo sciopero ci sarebbe stato il rischio di agitazioni spontanee e quindi, paradossalmente, la dichiarazione di sciopero ha un valore regolatorio") lasciano un alone di ambiguità su una situazione che appare comunque molto tesa e che auspica, per stemperarsi, "un atto di responsabilità da parte del governo nei confronti dei lavoratori e di chi deve rientrare dalle vacanze"; rivendicando la necessità di "una convocazione a palazzo Chigi per mettere nero su bianco le garanzie per i lavoratori".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©