Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

TNT e Renault insieme per la mobilità a zero emissioni


TNT e Renault insieme per la mobilità a zero emissioni
20/04/2011, 13:04

TNT, leader mondiale nel settore delle consegne espresse, fa il suo ingresso in E-MOVING, il progetto pilota avviato da Renault in partnership con A2A. Un progetto finalizzato a sperimentare dapprima e in seguito diffondere su più ampia scala la mobilità elettrica, la soluzione più efficace, con le sue zero emissioni, per il rispetto dell’ambiente e per lo sviluppo di una mobilità sostenibile.
TNT Express Italy sperimenterà una mobilità 100% elettrica, utilizzando per le proprie consegne un Renault Kangoo Z.E, furgonetta elettrica, lunga 4,2 m ed equipaggiata con una motorizzazione elettrica da 44 kW, che eroga una coppia di 226 Nm. Il Renault Kangoo Z.E. deriva dal Renault Kangoo Express, già disponibile in versione termica, di cui ripropone i riconosciuti standard di confort, abitabilità e sicurezza, unitamente a quella praticità e funzionalità che la rendono ideale per il trasporto delle merci in ambito urbano e quindi per le consegne o gli interventi di prossimità, grazie ad una capacità di carico di 650 kg.
Renault Kangoo Z.E. è dotato di batterie agli ioni di litio di ultima generazione, che consente un’autonomia media di 160 km.

“Siamo onorati di annoverare TNT fra i partner del nostro progetto di mobilità elettrica E-MOVING” ha dichiarato Jacques Bousquet, Presidente di Renault Italia. “TNT è un’azienda leader a livello mondiale nelle consegne espresse, un settore, che avvalendosi del trasporto per offrire il proprio servizio quotidiano, ha un ruolo rilevante nel costruire la mobilità urbana, e soprattutto quella del trasporto delle merci e delle consegne di posta. Grazie all’utilizzo del nostro Kangoo Z.E., TNT potrà testare un servizio di consegna eco-compatibile, con zero emissioni di CO2 nell’utilizzo, diventando protagonista insieme a Renault della svolta verso una mobilità più sostenibile”.

Rosario Ambrosino, Amministratore Delegato di TNT Express Italy ha commentato: “il 75% dei nostri mezzi ha un peso inferiore alle 7,5 tonnellate, ed il 60% di questi veicoli percorre distanze inferiori ai 150 Km al giorno: da questi numeri è facile comprendere come l’opzione elettrica, che Renault meritoriamente ha intrapreso con decisione, per noi rappresenti qualcosa di più di un’ipotesi teorica, quanto piuttosto la soluzione ottimale per la nostra flotta e per rispettare il target TNT di riduzione del 40% del proprio C02 Efficiency Index entro il 2020”.

Parallelamente alla consegna del Kangoo Z.E., una colonnina di ricarica è stata installata da A2A presso la sede di TNT di Milano Mega, adiacente all’aeroporto di Linate, onde consentire le attività di rifornimento dell’energia elettrica necessaria all’alimentazione del veicolo.

Grazie all’utilizzo di una card di riconoscimento RFID in dotazione al veicolo, TNT potrà effettuare il pieno di elettricità presso tutte le infrastrutture di ricarica A2A installate sul suolo pubblico, oltre evidentemente a quella installata presso la propria sede.

Il progetto E-MOVING, che interessa al momento le città di Milano e di Brescia, sta coinvolgendo società pubbliche, aziende private e persone fisiche nella sperimentazione dei primi 60 veicoli Renault Z.E. (Kangoo Z.E. e Fluence Z.E) in Italia e si avvale di un’infrastruttura di 270 punti di ricarica in via di progressiva installazione nelle due città su suolo pubblico o privato, ivi compresi i domicili o le sedi aziendali dei clienti pilota.

Renault è oggi il costruttore automobilistico più impegnato nello sviluppo della mobilità a zero emissioni, con una gamma completa di veicoli totalmente elettrici in arrivo sul mercato a partire dal 2011 (la furgonetta Kangoo Z.E., la berlina familiare Fluence Z.E., il veicolo urbano Twizy e la berlina compatta Zoe), in grado di incontrare le diverse esigenze della mobilità urbana, sia privata che professionale, dando un contributo concreto alla sostenibilità dei trasporti individuali.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©