Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Toyota annuncia i progetti ambientali finanziati


Toyota annuncia i progetti ambientali finanziati
03/11/2011, 17:11

Toyota Motor Corporation (TMC) ha annuciato i 21 progetti destinatari delle sovvenzioni stanziate attraverso il Toyota Environmental Activities Grant Program per il 2011 . Dal 2000, anno della nascita, il programma ha sostenuto 214 progetti in 47 paesi.
Il programma è nato per celebrare il premio Global 500 ottenuto da TMC nel 1999 e organizzato dall’UNEP - Programma Ambientale delle Nazioni Unite. Sotto l’egida del tema “Sviluppo delle Tecnologie Ambientali e delle Risorse Umane per Contribuire alla Rivitalizzazione e Conservazione dell’Ambiente”, il programma ha sostenuto diversi progetti portati avanti da organizzazioni e gruppi privati no profit.
Come per lo scorso anno, “biodiversità” e “riscaldamento globale” sono stati adottati come temi da supportare, e dal momento che il 2011 è per le Nazioni Unite anche l’Anno Internazionale delle Foreste, i candidati sono stati incoraggiati a concentrarsi sul concetto di “preservazione boschiva” in base a questi due temi. Durante il periodo delle iscrizioni sono state ricevute 91 candidature per le due categorie principali (Estero e Giappone).
La scelta dei candidati adatti avviene attraverso una selezione iniziale, rivista in seguito da una commissione di esperti diretta dal Dr. Keiko Nakamura, direttore generale del JT Biohistory Research Hall. La commissione ha passato in rassegna le candidature in base a criteri quali la pertinenza del progetto, la continuità, lo sviluppo e il livello con cui il progetto rispetti o meno le caratteristiche regionali locali, finendo per selezionare un totale di 21 progetti in Giappone e all’estero. Quest’anno sono stati selezionati 11 progetti stranieri, tra cui il “Progetto di Conservazione delle Foreste Vietnamite”, e 10 progetti giapponesi, tra cui il “Progetto di Conservazione di Kujukuri mediante Imboschimento”. I progetti selezionati includono anche quelli orientati alla conservazione boschiva e al sostegno e recupero in seguito al terribile terremoto che ha colpito la parte orientale del Giappone lo scorso marzo.
Nel mese di dicembre si terrà una cerimonia in cui ai rappresentanti dei progetti verranno consegnati i certificati delle sovvenzioni.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©