Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Toyota pianifica la produzione temporanea in Europa


Toyota pianifica la produzione temporanea in Europa
25/04/2011, 18:04

Toyota Motor Europe ha annunciato che la produzione da parte di 5 impianti europei verrà interrotta per alcuni giorni tra la fine di aprile e i primi giorni di maggio, e nel corso del mese di maggio riprenderà a ritmi ridotti, per una migliore gestione delle forniture di componenti disponibili in seguito al terremoto verificatosi l’11 marzo 2011 nella regione orientale del Giappone. Nei paesi in cui sarà possibile, l’interruzione è stata pianificata per coincidere con i periodi di vacanza previsti a breve.

La decisione coinvolge i seguenti impianti che producono veicoli: Toyota Motor Manufacturing UK (TMUK) presso Burnaston, Toyota Motor Manufacturing Turkey (TMMT) presso Adapazari e Toyota Motor Manufacturing France (TMMF) presso Onnaing. Il provvedimento verrà applicato inoltre agli impianti che producono motori: Toyota Motor Industries Poland (TMIP) presso Jelcz-Laskowice e TMUK Engine Plant nel Deeside, in Galles.

Per tali impianti, i giorni in cui si è deciso di interrompere la produzione sono il 21 e 22 aprile, dal 25 al 29 aprile ed il 2 maggio. Alcuni di questi impianti avevano comunque in programma festività pubbliche o aziendali già pianificate: TMUK il 22, 25, 29 aprile e il 2 maggio; TMMF il 25 aprile e TMIP il 25 aprile e il 2 e 3 maggio.

Il programma esatto di riduzione dell’attività lavorativa per il mese di maggio verrà definito da ciascun impianto in base alla legislazione locale riguardante l’attività lavorativa, e laddove richiesto, in base agli accordi stipulati con i rappresentanti dei dipendenti.

La decisione si è resa necessaria in seguito alla previsione di una possibile riduzione nella fornitura di componenti. “Nonostante la maggior parte dei componenti dei nostri veicoli arrivi da fornitori europei, Toyota sta riscontrando alcune difficoltà nella catena di fornitura interna a causa della situazione giapponese,” queste le parole di Didier Leroy, Presidente e CEO di Toyota Motor Europe (TME). “Attraverso questa variazione della produzione europea ci stiamo adattando alla situazione attuale, senza però interrompere le consegne dei veicoli ai nostri clienti.”

Non è stata ancora presa alcuna decisione relativa alla produzione del mese di giugno. Toyota proseguirà nella valutazione della catena di fornitura, analizzando costantemente la situazione. “Al momento abbiamo un doppio obiettivo: supportare la ripresa del Giappone e tornare il prima possibile alla normalità nel mercato europeo, per soddisfare le richieste del mercato, che oggi appaiono di gran lunga migliori rispetto alla crisi finanziaria del 2008, anche grazie alla nostra eccellente offerta di prodotti”, ha poi proseguito Leroy.

Nel frattempo, Toyota Motor Corporation (TMC) ha annunciato la scorsa settimana che la produzione presso gli impianti giapponesi riprenderà dal 18 al 27 aprile al 50% del ritmo consueto.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©