Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Trasporti: Trenitalia restituisca la "gabella" di 50 euro chiesta ai passeggeri del Bologna-Lecce


Trasporti: Trenitalia restituisca la 'gabella' di 50 euro chiesta ai passeggeri del Bologna-Lecce
27/12/2011, 11:12

Pietro Giordano, Adiconsum: "Vergognosa la "gabella" chiesta da Trenitalia sulla tratta Bologna-Lecce, per un viaggio, causa sovraffollamento, ad alto rischio per la sicurezza dei passeggeri". Trenitalia continua a considerare il Sud la Cenerentola del trasporto ferroviario. Adiconsum chiede a Trenitalia di restituire la gabella

Non è possibile - dichiara Pietro Giordano,Segretario  Generale Adiconsum - continuare a far subire ai passeggeri del trasporto ferroviario disagi e vessazioni, soprattutto nei periodi di esodo come le festività natalizie.

E' grave che ai consumatori Trenitalia chieda una "gabella" di ulteriori 50 euro sulla tratta Bologna-Lecce, per un posto in piedi o per bivaccare sul pavimento di un vagone. Un tempo si aggiungevano le carrozze per evitare il sovraffollamento e salvaguardare la sicurezza dei passeggeri: ora si raddoppiano solo i costi. Né è possibile impedire ad una parte dei passeggeri l'accesso al bar ed al ristorante sul treno.

Non è possibile che la dignità dei pendolari, sia calpestata per l'ennesima volta dai tagli delle regioni. Non e' possibile che lo Stato continui a lasciare nel piu' assoluto abbandono il Sud che continua ad essere la Cenerentola del trasporto ferroviario.

Adiconsum - prosegue Giordano - ha chiesto:

- a Trenitalia l'immediato rimborso della gabella operata a danno dei passeggeri della tratta Bologna-Lecce;

- un incontro con le regioni per il potenziamento degli investimenti in trasporto ferroviario

- la realizzazione di una vera Authority del trasporto che sanzioni, oltre che prevenire le vessazioni nei confronti dei passeggeri.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©