Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Turismo, nasce l'unità di crisi


Turismo, nasce l'unità di crisi
31/01/2009, 12:01

Più di trecento tra albergatori, rappresentanti delle associazioni di categoria, titolari di agenzie, B&B, ristoranti e società di servizi e trasporti hanno partecipato stamattina alla prima assemblea di servizio organizzata dall'Assessore al Turismo e Beni Culturali della Regione Campania Claudio Velardi  e dal presidente dell'Enit Matteo Marzotto al Centro direzionale di Napoli, dopo l'incontro tenutosi la scorsa settimana con i rappresentati delle Associazioni di categoria.
Dopo l'analisi della ricerca (realizzata da JWT per conto dell'Assessorato) sullo stato di salute del turismo in Italia e in particolare in Campania e dopo la relazione sui dati relativi al periodo delle vacanze natalizie, Claudio Velardi ha presentato i punti centrali della strategia anticrisi e soprattutto ha consegnato ai partecipanti un corposo dossier sulle attività finora svolte divise in quattro macrocapitoli: incentivi per le imprese, fondi strutturali 2008-2013 e strategie territoriali, comunicazione e programmazione eventi, promozione e marketing turistico. All'assemblea, di tipo strettamente tecnico, ha partecipato anche la prof. Roberta Milano dell'Università di Genova, che ha illustrato l'importanza del web marketing e dell'utilizzo della rete nella creazione di un sistema turismo più efficiente, capace di intercettare il mercato in crescita del turista "fai da te".
Tanti gli interventi dalla platea, tutti concordi sulla necessità di avere un tavolo tecnico permanente, una sorta di unità di crisi per il turismo, che monitori e aggiorni l'andamento del settore. Le richieste ricorrenti sono state:  più programmazione di eventi, più attenzione nella proposta del prodotto Napoli e Campania nelle fiere e nelle borse internazionali, più rapidità nell'erogazione degli incentivi. "Il 2008 è stato, per Napoli e la Campania, un anno durissimo - ha sottolineato Velardi - eppure gli operatori campani hanno saputo resistere, facendo sacrifici, contenendo i tanti effetti collaterali della crisi. Il 2009, purtroppo, con la crisi economica mondiale non si annuncia come un anno migliore" . "Al mondo del turismo campano - ha sottolineato l'assessore Velardi -  chiediamo uno sforzo di unità, di fiducia, di innovazione. Per parte nostra, garantiamo impegno, capacità di ascolto e di decisione".
Matteo Marzotto, presidente dell'Enit, ha chiuso i lavori con un lungo e articolato intervento sulle strategie di rilancio del brand Italia e del futuro South Italy, coordinamento di otto regioni di cui la Campania è capofila.

 

Commenta Stampa
di Livio Varriale
Riproduzione riservata ©