Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

UN SENEGALESE PRESIDENTE DEL COMITATO CENTRALE DELLA FIOM /CGIL NAZIONALE


UN SENEGALESE PRESIDENTE DEL COMITATO CENTRALE DELLA FIOM /CGIL NAZIONALE
22/09/2008, 10:09

Sono contento e orgoglioso per il fatto che le compagne e i compagni della Fiom abbiano voluto eleggermi a Presidente del Comitato centrale della nostra organizzazione, ma so anche che questo fatto carica su di me una nuova responsabilità per ciò che rappresenta l’incrocio tra questa elezione e la mia storia di lavoratore e dirigente sindacale. E' la dichiarazione del segretario generale della Fiom di Biella Adama Mbodj eletto all’incarico di presidente del Comitato Centrale del sindacato dei metalmeccanici CGIL.

Adama Mbodj è nato nel 1957 a Ziguinchor, in Senegal. Cittadino senegalese, vive in Italia dal 1979. Dopo aver studiato presso la facoltà di Economia e Commercio dell’Università di Torino, Mbodj trovò il suo primo lavoro stabile come operaio addetto alla tintoria in un’azienda tessile di Biella. Qui Mbodj è entrato in contatto con la CGIL. Nel 1989 divenne responsabile per i lavoratori immigrati presso la locale Camera del Lavoro; incarico cui, nel 1991, si aggiunse quello di responsabile immigrati per la CGIL Piemonte. Nel 1994 Mbodj iniziò una esperienza di categoria come funzionario della FILTEA - il Sindacato tessili CGIL - di Biella. Nel 1999 fu poi eletto segretario generale della FIOM della provincia piemontese.

Con l'elezione di Mbodj la Fiom ha scelto di dare un segnale politico. E' la 1^ volta che uno straniero diventa Presidente dell’organismo dirigente di un Sindacato nazionale di categoria. E' un segnale diretto a tutta l’opinione pubblica italiana in una fase piena di intolleranza e tensione

Per la FIOM e per tutta la CGIL questo è un nuovo punto di partenza nella costruzione di un solido rapporto tra lavoratori stranieri e lavoratori italiani.

 

Commenta Stampa
di Raffaele Pirozzi
Riproduzione riservata ©