Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Una donna su tre lavora per passione


Una donna su tre lavora per passione
05/03/2009, 18:03

Una donna su tre lavora per passione. Per il 29,7% delle italiane, il lavoro infatti rappresenta una fonte di realizzazione e il 27,8% del campione vive il proprio impiego come un piacere. Il 50% delle donne lavora per garantirsi l'indipendenza economica e il 32,4% per necessità. E' quanto emerge da un'indagine dell'Osservatorio Cera di Cupra sulle pari opportunità realizzata, in occasione dell'8 marzo, su un campione di oltre mille donne tra i 18 e i 65 anni. Il 54,9% del campione poi è convinto che una donna che occupa un ruolo di prestigio lo ricopre grazie a capacità, determinazione e qualche rinuncia, in particolare nella sfera affettiva e familiare. Solo una donna su quattro insinua che dietro una carriera brillante ci sia il ricorso ad espedienti poco leciti. Per il 52%, se una donna occupa un ruolo professionale più importante del proprio marito o compagno ciò ha un effetto negativo nel rapporto. Non sarebbe il tempo sottratto alla famiglia per la carriera la causa delle possibili difficoltà, ma la competizione tra i partner (60%). Inoltre, più della metà delle donne ritiene che la femminilità sia una carta vincente per la carriera. In particolare, una su due considera la cura di sé come un piacere a cui non è possibile rinunciare, in media, per 31 minuti al giorno. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©