Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Sansoni: "Per uscire dall'empasse ci vuole l'Europa"

Unimpresa in prima linea per uscire dalla crisi


.

Unimpresa in prima linea per uscire dalla crisi
24/05/2012, 14:05

NAPOLI - Un momento difficile, un Pese in panne, un’economia a picco, una generazione al palo: questi i contorni sbiaditi della fotografia che immortala la condizione attuale della nostra società alle prese con vere e proprie mutazioni genetiche. La recessione, ovviamente, preoccupa in maniera particolare i giovani sempre più catapultati in una realtà ben diversa da quella che avevano sognato. E, tra le manovre di governi tecnici ed il cinismo di una realtà che ha smesso di essere virtuale ci si trova a fare i conti con il futuro, pur nella consapevolezza che per l’orizzonte lo sguardo è precluso. Su questi temi di un’attualità agghiacciante domani a Sorrento si confronterà Unimpresa con un importante incontro dal titolo “Giovani e imprese: un salto nel buio?”. All’incontro parteciperanno rappresentanti del mondo politico, economico e sociale, moderati dal vicedirettore del TG1 Gennaro Sangiuliano. Ad aprire il dibattito il presidente dei giovani imprenditori di Unimpresa Alessandro Sansoni che alla stampa ha sottolineato come la dirigenza nazionale stia puntando tutto proprio sulle giovani generazioni. Nonostante questa evidenza, sottolinea Sansone, poco o nulla viene fatto per agevolare l’imprenditoria giovanile. Occorre attivare, ha rimarcato Sansoni politiche nazionale ed europee atte a risolvere la crisi, evitando che le speculazioni finanziarie continuino a cannibalizzare le attività produttive. Secondo Sansoni la partita va giocata a livello comunitario in moda da fermare quella politica monetarista a tutti i costi che sta strozzando non solo i governi ma anche le famiglie.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©