Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Unioncamere: lavoro in calo per i giovani

4 giovani su 5 saranno precari

Unioncamere: lavoro in calo per i giovani
10/11/2012, 10:27

Secondo quanto previsto dal Sistema informativo Excelsior di Unioncamere e dal Ministero del Lavoro, si registreranno nel prossimo trimestre 120mila lavoratori dipendenti in meno e tra le assunzioni solo il 19% saranno a tempo indeterminato. Rispetto lo scorso trimestre le assunzioni stagionali si riducono di quasi 31mila unità, calo solo in parte compensato dalle assunzioni non stagionali che contano 3mila unità.

Il confronto con lo stesso trimestre dell’anno scorso è negativo per il settore industriale, mentre piccoli segni positivi si riscontrano nel settore manifatturiero, metallurgico, meccanico ed elettronico.

Il lavoro per i giovani resta flessibile, cioè solo 1 su 5 avrà un lavoro con contratto a tempo indeterminato mentre gli altri dovranno accontentarsi di un lavoro subordinato o autonomo, ovvero a progetto o a tempo determinato.

Ferruccio Dardanello, Presidente di Unioncamere, ha detto: “Le imprese manifestano tutta l’incertezza di questa fase congiunturale. Si ha quasi la sensazione che il tessuto produttivo, soprattutto nelle aree deputate all’export, abbia la tentazione di allargare la propria base occupazionale ma poi tema di fare il passo più lungo della gamba, introducendo in forma stabile nei propri organici nuovo personale.”

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©