Istruzione e lavoro / Università

Commenta Stampa

Dibattito aperto sul pensiero neomoderno

Università Federico II: Seminario "Geopolitica della Complessità"


.

Università Federico II: Seminario 'Geopolitica della Complessità'
02/07/2010, 11:07


NAPOLI - Nell'aula Ottagono della Facoltà di Sociologia di Napoli si è svolto il seminario dal titolo "Sociologia della Complessità. Scenario e frontiere del pensiero neomoderno". Il dibattito, a chiusura di sessione, ha visto la partecipazione di molti studenti della Facoltà, nonchè l'intervento di esperti di Letteratura e Geopolitica quali: Gianfranco Pecchinenda, Preside della Facoltà, Magdi Allam, giornalista e attualmente Deputato al Parlamento Europeo, Luigi Caramiello, professore di Sociologia, Franco Di Mare, noto giornalista e conduttore televisivo.
L'incontro ha affrontato tematiche che concernono la realtà dei modelli di convivenza sociale in Occidente quali: democrazia, diritti umani, identità nazionale, cittadinanze, immigrazione e integrazione.
"L'Italia, e più in generale l'Europa, sono in preda ad una deriva etica - secondo Magdi Allam - che si alimenta di una concezione materialistica e consumistica della vita, così come prigioniera di una malattia ideologica naufragata nel relativismo, autolesionismo e multiculturalismo".
L'intervento conclusivo dell'incontro è stato affidato al giornalista Franco Di Mare, che, soffermandosi sulle insidie del fanatismo religioso di matrice islamica, ha suscitato l'interesse di tutti gli studenti, inoltre ha precisato la reale sottomissione, sul piano dei valori e dell'identità, all'arbitrio del radicalismo islamico, riportando il significato del burka, quale strumento di tortura nei confronti delle donne, deprivate della loro identità.

Commenta Stampa
di Caterina Cannone
Riproduzione riservata ©