Istruzione e lavoro / Università

Commenta Stampa

Un blitz al colosseo, tafferugli tra manifestanti e polizia

Università: studenti in protesta in tutta Italia, scontri a Firenze


Università: studenti in protesta in tutta Italia, scontri a Firenze
25/11/2010, 19:11

Da Palermo a Torino, l'Italia studentesca (e non solo) si mobilità contro la riforma Gelmini. E mentre alla Camera il ddl viene bloccato da Fli, per le strade la polizia si scontra con gli studenti e non manca qualche contuso.
A Roma, un gruppo di manifestanti, è riuscito a salire all'interno dell'Anfiteatro Flavio esponendo uno striscione:"Nessun taglio, nessun profitto". Al Colosseo, un vero e proprio blitz con fumogeni rossi e cori fragorosi che urlavano "siamo noi i veri leoni" ha creato qualche tensione e lasciato qualche turista sbalordito. Da oggi, in Piazza Montecitorio, un folto cordone di poliziotti in assetto antisommossa ha impedito ogni accesso. D'avanti alla sapienza un altro striscione:"Libertà per gli studenti arrestati".
Sul Corriere si legge di un'Italia che sembra in preda ad un nuovo sessantotto esploso contro una riforma presentata come "rivoluzionaria" dal ministro che l'ha proposta e che, a causa dei finiani, ora rischia di essere ritirata. A Milano, tra i 400 studenti delle scuole superiori che hanno sfilato in pieno centro, un paio sono rimasti contusi in seguito ai tafferugli scoppiati con la polizia in quel di Piazzale Loreto.
Scendendo nel Mezzogiorno, si arriva a Napoli e, più precisamente,  alle sedi dell’Università degli studi "L'Orientale" ed al rettorato dell'Università Federico II  che sono state occupate. Poi, ancora più a Sud, ben sei cortei composti da oltre 1000 studenti hanno sfilato a Palermo; bloccando per circa un'ora e mezza sia la stazione che l'ingresso al porto. Occupazioni anche a Bari, dove un gruppo di protesta ha bloccato la facoltà di ingegneria del politecnico. 
Protesta ancora viva anche Torino dove, nonostante il freddo, i ricercatori hanno passato la seconda notte di fila sul tetto di Palazzo Nuovo; vedendo occupate anche le sedi del politecnico.  Poi uova e fumogeni contro la sede della Regione Piemonte e stazione di Porta Susa bloccata per oltre mezz'ora.
Studenti sul tetto di una facoltà (ingegneria del politecnico) anche ad Ancona e corteo in pieno centro, con qualche problema di transito creato agli autobus, a Bologna. A Firenze, invece, 500 giovani dei collettivi di sinistra hanno subito una carica di alleggerimento da parte degli agenti in assetto antisommossa. I manifestanti avevano intonato cori e lanciato fumogeni contro il sottosegretario all'attuazione del programma Daniela Santanchè (in città per un dibattito sull'immigrazione). In ultimo occupato il tetto del Palazzo delle Sciente a Cagliari e srotolano uno striscione di protesta direttamente dalla torre pendente di Pisa.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©