Istruzione e lavoro / Scuola

Commenta Stampa

Uno scontrino per l’estate: a Napoli, bambini della scuola Piscicelli scendono in campo per legalità fiscale


Uno scontrino per l’estate: a Napoli, bambini della scuola Piscicelli scendono in campo per legalità fiscale
05/06/2012, 14:06

Gli alunni del 55° Circolo Didattico “Maurizio De Vito Piscicelli” di Napoli partecipano a “Uno scontrino per l’estate!”, la campagna di sensibilizzazione fiscale, rivolta alle classi quarte e quinte dell’istituto e alle loro famiglie, lanciata dall’Agenzia delle Entrate della Campania e dalla Scuola Piscicelli nell’ambito dei progetti Fisco e Scuola e A Scuola di legalità. Durante tutta l’estate, riposti i libri di scuola, i piccoli “contribuenti di domani” faranno attenzione al rilascio dello scontrino fiscale ad ogni acquisto, annotando gli episodi che più li colpiscono.

“Uno scontrino per l’estate!” – A chiusura dell’anno scolastico, il 6 giugno presso la sede dell’Istituto Piscicelli, il Direttore Regionale Enrico Sangermano e il Dirigente Scolastico Gabriella Talamo incontrano la comunità scolastica (alunni, docenti, genitori) e, nel ribadire il principio costituzionale del rispetto delle regole fiscali da parte di tutti, lanciano l’iniziativa “Uno scontrino per l’estate!”.

I bambini, alcuni dei quali hanno già partecipato agli incontri con i funzionari dell’Agenzia, sono invitati a comportarsi da “bravi contribuenti” durante tutta la bella stagione, prestando attenzione al rilascio dello scontrino in occasione dei propri acquisti, anche nei luoghi di villeggiatura. Faranno così da portavoce del messaggio di legalità “chi rispetta le regole fiscali ha tutto da guadagnare”. All’inizio del prossimo anno scolastico, in un nuovo evento presso l’Istituto, ugualmente alla presenza dei rappresentanti dell’Agenzia delle Entrate e della comunità scolastica, si tornerà a parlare di legalità, attraverso i racconti dei bambini sulla propria esperienza durante le vacanze.

Entrate e Mondo della scuola – L’iniziativa rappresenta un buon esempio di collaborazione tra Istituzioni che condividono l’importanza della diffusione della cultura della legalità tra le giovani generazioni, per favorire lo sviluppo di una coscienza civica consapevole nei cittadini di domani.

L’Agenzia delle Entrate è impegnata dal 2004 nel progetto Fisco e Scuola, nato in collaborazione con i Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca con l’obiettivo di diffondere tra i più giovani la cultura contributiva, intesa come dovere di ogni cittadino di partecipare alla realizzazione e al funzionamento dei servizi pubblici. Attraverso gli incontri nelle scuole, si mira a sensibilizzare gli studenti su un corretto rapporto con il sistema della contribuzione pubblica, per consolidare nel tempo comportamenti di tax compliance, ossia di adempimento spontaneo degli obblighi fiscali.

La Scuola Piscicelli – pluripremiata per il suo impegno nel sociale - tra le numerose iniziative, ha avviato il progetto A Scuola di legalità, promuovendo una serie di attività di sensibilizzazione sul tema della legalità nei vari ambiti del vivere civile, dall’educazione stradale a quella ambientale, dall’impegno contro ogni forma di illegalità alle iniziative di solidarietà.

La collaborazione con l’Agenzia delle Entrate rientra quindi nel più ampio progetto di educazione civica che l’Istituto sta portando avanti per fare degli alunni dei “buoni cittadini” di domani.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©