Istruzione e lavoro / Scuola

Commenta Stampa

"Uno scudo per la vita": gli studenti intervistano gli esperti


'Uno scudo per la vita': gli studenti intervistano gli esperti
17/05/2010, 17:05


NAPOLI - È la fascia d’età tra i 13 ed i 16 anni la più esposta alle malattie a trasmissione sessuale, in particolare all’Aids. Per dare un valido orientamento ai ragazzi, il Dipartimento di Igiene dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli, diretto dalla professoressa Maria Triassi, con il supporto dell’Isola dei ragazzi edizioni, ha realizzato nel corso dell’Anno scolastico 2009-2010 il progetto di educazione all’affettività consapevole “Uno scudo per la vita”, finanziato dall’Assessorato alla Sanità della Regione Campania. Oltre mille studenti delle Scuole medie hanno partecipato con vivo interesse alle azioni di sensibilizzazione alla prevenzione di comportamenti dannosi per il loro stato di salute fisica e mentale. Il bilancio del progetto verrà presentato nel corso della manifestazione in programma Venerdì 21 maggio alle ore 10.00 presso la sala conferenze dell’Assessorato alla Sanità della Regione Campania (Centro Direzionale, Isola C3, Napoli).

Intervengono:

Maria Triassi - Dir. Dip. Igiene, Medicina del Lavoro e di Comunità A.O.U.P. Federico II di Napoli

Mario Delfino - Resp. Settore Malattie Trasmissibli A.O.U.P. Federico II di Napoli e assessore alle Politiche sociali del Comune di Giugliano (Na)

Marina Gemelli - Presidente L'isola dei Ragazzi Edizioini

Oreste Perrella – Dir. VII Divisione Ospedale Cotugno di Napoli

Gabriella Fabbrocini - Autore del volume “Nemico Aids”

Lorena De Vita - Autore del volume “A.A.A. Amore cercasi”

Bruno Palmieri e Bruno Galzerano - Direzione Scolastica Regionale

Modera Peppe Iannicelli


Alla manifestazione parteciperanno gli alunni delle scuole medie “Cante”, “Gobetti”, “Impastato” e “Siani” che hanno aderito al progetto. I ragazzi intervisteranno Lorena De Vita, Mario Delfino e Gabriella Fabbrocini, autori la prima del romanzo “A.A.A. Amore Cercasi” e gli altri di “Nemico AIDS”, nati per questo progetto. Alle scuole sarà consegnata una targa come testimonianza dell’impegno per la buona riuscita delle attività. Inoltre, sarà proiettato lo spot frutto degli elaborati degli studenti che hanno aderito al concorso di idee “Una storia d’amore”. Concluderà la manifestazione la premiazione delle due scuole vincitrici con un assegno per acquisto libri o attrezzature didattiche.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©