Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

USB Salerno: "gravissime minacce al Ruggi di Salerno"


USB Salerno: 'gravissime minacce al Ruggi di Salerno'
21/07/2011, 09:07

"La Federazione Provinciale USB di Salerno denuncia l’ennesima aggressione intimidatoria verso la persona del suo dirigente Vito Storniello. Questa volta in presenza di infermieri e medici, l’aggressione è stata caratterizzata da una gravissima “minaccia di morte” proferita dal dipendente G.N. come poi formalmente denunciato al drappello della Polizia di Stato presente presso l’azienda ospedaliera.

I fatti sono avvenuti stamattina nell’ambito della legittima attività sindacale svolta dal dirigente USB presso la struttura del servizio immunotrasfusionale. Su questo servizio USB ha aperto da tempo una vertenza con l’azienda che coinvolge, oltre i nostri iscritti, tutta l’utenza che vi affluisce.

In sostanza si tratta di un’azione sindacale che, partita per tutelare alcuni lavoratori vessati e discriminati dall’azienda, si è allargata al modello organizzativo della raccolta sangue, interna ed esterna, in uso nel servizio immunotrasfusionale.

La USB chiede con fermezza l’apertura di un’inchiesta che vada a debellare ogni elemento di spreco di risorse e/o fraudolenta gestione del servizio, al fine di garantire la massima qualità e sicurezza di questo particolare e vitale servizio. I riflettori devono essere puntati anche su associazioni di “volontariato” che in base alla Legge n.219/2005 non possono né devono lucrare sulle donazioni di sangue dei volontari.

USB chiede inoltre al direttore generale e alle autorità competenti di intervenire per fare chiarezza su questa torbida vicenda, di isolare i violenti e tutti coloro che ostacolano la nostra azione sindacale che non si fermerà davanti a nessuna azione intimidatoria.". Così una nota a cura della Federazione Provinciale USB di Salerno. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©